a cura di Redazione Automobilismo - 16 maggio 2019

Kia Sportage: benvenuto 1.6 CRDi Mild Hybrid

Declinato nelle due varianti da 115 e 136 CV, il nuovo motore turbodiesel mild-hybrid garantisce una superiore efficienza, minori consumi ed emissioni ridotte di circa il 4%.
1/7
Dopo la presentazione del propulsore 2.0 diesel mild-hybrid a 48 Volt Kia torna nuovamente alla carica dotando la nuova Sportage di un 1.6 litri turbodiesel in versione mild hybrid a 48 Volt. Composto anche in questo caso da un generatore collegato all'albero motore tramite una cinghia il nuovo propulsore diesel ibrido sarà disponibile nella versione da 115 CV e 280 Nm ad un prezzo base di 28.000 euro e nella versione da 136 CV e 320 Nm ad un prezzo base di 30.500 euro.
Entrambe le versioni fanno affidamento su una batteria a 48 V integrata sotto al pianale del bagagliaio e possono essere abbinate tanto al cambio manuale a 6 rapporti quanto all'automatico doppia frizione DCT a sette rapporti. Stesso discorso per la trazione che può essere sia anteriore oppure integrale. Grazie al Mild-hybrid Start Generator (MHSG), che svolge la funzione di alternatore, motorino di avviamento e di supporto al motore a gasolio fornendo 14 CV aggiuntivi, l'efficienza del propulsore diesel viene ulteriormente incrementata specie in quelle fasi in cui se ne ha maggiormente bisogno come nelle riprese, nelle ripartenze o ai bassi carichi e bassi regimi. Maggiore efficienza che viene confermata dai numeri indicati dalla Casa che riportano una riduzione nelle emissioni di circa il 4% nel ciclo WLTP.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime