a cura di Redazione Automobilismo - 03 giugno 2019

Nuova BMW X1: il restyling profuma di ibrido

Leggero ritocco per gli esterni e gli interni ma importanti novità sotto pelle che vedono un sistema ibrido plug-in posizionarsi sotto il cofano della compatta SUV tedesca.

1/13

Giunta al consueto restyling di metà carriera, quello che la Casa dell’Elica fa di solito coincidere con i 4 anni dall’esordio, per la BMW X1 è tempo di rinnovarsi, modificando come da copione alcuni piccoli contenuti così da mantenersi al pari con le dirette concorrenti. I prezzi non sono ancora stati divulgati ma le prime consegne del nuovo modello partiranno da settembre prossimo.

1 di 2

Partendo dagli esterni la SUV compatta di Monaco di Baviera ha aggiornato la sua tipica mascherina, il doppio rene per intenderci, con una versione più grande in cui le due griglie appaiono unite fra loro tramite una cornice più spessa. Allo stesso tempo l’intero fascione anteriore appare ora più pulito merito anche dell’assenza dei fari fendinebbia che sono stati spostati all’interno dei fari a led adattivi. Al posteriore, invece, troviamo una parte bassa del paraurti completamente ridisegnata e nuovi proiettori con design simile a quello delle sorelle maggiori. Passando agli interni le novità hanno interessato lo schermo dell’infotainment, che ora può arrivare fino a 10,25 pollici di diagonale, le cuciture a contrasto di sedili e plancia e le tappezzerie del cielo dell’abitacolo. Nella parte posteriore, invece, trova posto ora un divano frazionato in tre parti che (come optional) può anche scorrere in senso longitudinale.

Sotto il cofano, infine, troveremo ancora i motori della versione pre restyling, nella fattispecie: il 4 cilindri turbobenzina 2.0 da 231 CV (X1 xDrive 25i), il 3 cilindri turbodiesel 1.5 da 116 CV (X1 sDrive16d) e il 4 cilindri turbodiesel 2.0 da 231 CV (X1 xDrive25d). A questi tre propulsori, tutti omologati Euro 6d, si aggiunge la vera novità di questo aggiornamento e cioè l’ibrido plug-in già visto sulla sorella BMW Serie 2 Active Tourer (basata per l’appunto sullo stesso pianale). Composto da un motore turbo benzina da 1.5 litri con 125 CV e da un motore elettrico da 95 C, il motore della X1 xDrive25e (questo è il nome della versione ibrida) trae sostentamento tanto dal serbatoio di benzina quanto da un pacco batteria da 9,7 kW che gli permettono di percorre fino a 50 chilometri a emissioni zero. In questo caso il motore elettrico muove le ruote posteriore e questo dà origine a una trazione integrale ibrida cioè priva di collegamento meccanico tramite albero di trasmissione mentre, se la 16d vanta la sola trazione anteriore e il cambio manuale a 6 marce o in alternativa il robotizzato doppia frizione a 7 rapporti, le altre si fregiano anche della trazione integrale xDrive e del cambio automatico a convertitore di coppia e 8 rapporti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime