a cura di Redazione Automobilismo - 11 maggio 2018

Volkswagen Golf GTI TCR: 290 CV tutti davanti

Al Wörthersee la Casa di Wolfsburg ha svelato la versione stradale della Golf GTI ispirata alla sportiva dedicata al campionato turismo.

Al famosissimo raduno austriaco, dove tantissimi possessori di Golf GTI di ogni modello e generazione si incontrano per mettere in mostra le proprie vetture, il Brand tedesco ha finalmente svelato la versione definitiva della Volkswagen Golf GTI TCR, la concept, ispirata alla sportiva dedicata al campionato turismo, che rappresenta la massima espressione della versione GTI.

Quasi una Golf R

La base di partenza è quella dell'attuale Golf GTI Performance alla quale sono state apportate alcune modifiche, non estreme, per renderla ancor più performante, aggressiva e unica nel suo genere. Non volendo dar troppo fastidio alla sorella Golf R, versione da 310 CV con trazione integrale, la GTI TCR raggiunge quota 290 CV tra i 5.000 e i 6.800 giri/min e 370 Nm disponibili tra i 1.600 e i 4.300 giri/min, sviluppati dal 2.0 litri TFSI 4 cilindri turbo benzina.

Tutto all'anteriore

Tale surplus di coppia e potenza è poi scaricata unicamente sulle ruote anteriori, come in tutte le classiche Golf GTI, ma per l'occasione è stato previsto di serie un bel differenziale autobloccante che ben si sposa con l'ormai noto cambio automatico doppia frizione Dsg a sette rapporti. Grazie a questo pacchetto tecnico la concept tedesca è in grado di raggiungere una velocità massima di 264 km/h (una volta eliminato il classico limitatore a 250 km/h). Non mancano, infine, un assetto sportivo specifico, ribassato di 20 mm, cerchi in lega da 18 o 19 pollici e un nuovo e più prestazionale impianto frenante.

Veramente tamarra

A livello estetico la nuova Golf GTI TCR sarà facilmente riconoscibile grazie a prese d'aria anteriori maggiorate, un nuovo splitter anteriore, minigonne laterali, un estrattore posteriore ridisegnato, cerchi specifici con pneumatici sportivi, due terminali di scarico Akrapovič in titanio e targhette con il logo TCR. Negli interni, invece, le novità hanno riguardato il volante, la leva del cambio e i caratteristici sedili sportivi rivestiti di microfibra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime