a cura di Redazione Automobilismo - 10 gennaio 2019

Seat Leon TGI: benvenuto 1.5 TSI Evo

Con il nuovo 1.5 litri da 130 CV e tre serbatoi da 17,7 kg la nuova Leon TGI assicura un'autonomia totale di 650 km.

Novità sotto pelle per la nuova Seat Leon. Sotto il cofano della versione a metano TGI, infatti, non troverà più posto il vecchio 1.4 litri TSI da 110 CV ma il più potente ed efficiente 1.5 litri TSI Evo che in questa versione a metano sarà in grado di erogare una potenza massima di ben 130 CV a 5.000 giri e una coppia massima di 200 Nm tra i 1.400 e i 4.000 giri.

Ciclo Miller ed importanti accorgimenti

Per poter funzionare in modalità metano però il nuovo 1.5 TSI Evo è stato aggiornato in alcuni specifici componenti così da renderlo ancor più efficiente, resistente e prestazionale. I pistoni sono stati rivestiti di nichel-cromo, le sedi delle valvole sono state rinforzate per aumentare la resistenza all'usura e le valvole hanno un’alzata superiore per migliorare la circolazione del gas verso l'interno della camera. Il motore, inoltre, sfrutta una turbina a geometria variabile d'ultima generazione e uno Start&Stop avanzato per ridurre i consumi senza sacrificare le prestazioni. Infine, il moderno propulsore si avvale del Ciclo Miller, un ciclo di combustione in cui la fase di compressione è minore rispetto a quella di espansione così da migliorare l’efficienza stessa del motore grazie alla maggiore energia estratta dalla combustione sottoforma di pressione, così da battere ulteriormente consumi ed emissioni.

Fino a 650 km di autonomia

Forte del nuovo quattro cilindri TSI Evo, la bifuel spagnola integra tre serbatoi di gas, due dei quali realizzati in fibra di carbonio, capaci di contenere 17,7 Kg di metano che secondo la Casa di Martorell permetteranno alla media spagnola di realizzare un'autonomia di ben 500 km, ai quali si vanno ad aggiungere altri 150 km percorribili grazie al compatto serbatoio di benzina. La nuova Leon TGI sarà, infine, disponibile sia nella versione cinque porte che in quella wagon, sia con trasmissione manuale a sei marce che con quella automatica doppia frizione Dsg a sette rapporti e non solo nell'allestimento Style ma per la prima volta anche nelle versioni FR e Xcellence.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime