Redazione Automobilismo - 13 gennaio 2014

Chrysler 200 fra le novità più interessanti di Detroit

Arriva nel momento di massimo interesse per la fusione Fiat-Chrysler, è la 200, nata sulla stessa piattaforma della Giulietta

Chrysler 200 fra le novità più interessanti di detroit

Al Salone di Detroit è sicuramente una delle star: Chrysler 200 fa il suo debutto nel momento in cui Fiat si presenta negli USA come il nuovo proprietario del marchio. Per la berlina è la terza generazione, ora completamente rivista, sia nella parte estetica che meccanica, e sarà disponibile sia in versione base che “S”.

 

Due i motori che avrà a disposizione: un quattro cilindri Multiair2 da 2.4 litri e 184 CV ed un V6 Pentastar da 3.6 litri capace di 295 CV. Per entrambe le motorizzazioni sarà disponibile sia la trazione anteriore che integrale. In quest’ultimo caso, in abbinamento al motore V6 ci sarà un sistema elettronico capace di scollegare l’assale posteriore per ridurre i consumi quando non sia necessaria il 4X4, salvo poi ripristinare la trazione al posteriore con una ripartizione fino al 60% per rendere la guida più dinamica.

 

Novità importante anche per il cambio: la Chrysler 200, infatti, è la prima del suo segmento a portare in dote il cambio ZF a nove rapporti, rivisto in modo da consentire un risparmio nei consumi di carburante. Anche qui è l’elettronica che comanda con 20 modalità diverse di gestione del cambio, decise dal pilota ma anche dalle condizioni di guida.

 

La base su cui è nata questa Chrysler 200 è la piattaforma della Alfa Romeo Giulietta ma qui adattata alle esigenze di confort tutto americano. Per le ruote si possono scegliere dimensioni da 17 a 19 pollici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime