a cura di Redazione Automobilismo - 07 marzo 2018

Skoda Vision X: la prima ibrida a metano

Il nuovo crossover ibrido della Casa della Freccia alata introduce l'inedito powertrain ibrido elettrico/gas naturale.

Al Salone dell'Auto di Ginevra Skoda ha presentato al grande pubblico la sua visione green per il futuro e il suo nuovo corso stilistico. Due tematiche importati rappresentate in pieno dal nuovo Skoda Vision X, un crossover a trazione ibrida pensato appositamente per la città.

Design suggestivo

Il nuovo design degli esterni adotta sicuramente uno stile audace, aggressivo e vigoroso. Le linee tese e filanti ben si sposano con superfici generose, linee marcate della fiancata e passaruota bombati sovrastanti enormi cerchi da 20 pollici. Al posteriore debuttano nuovi proiettori dal design 3D. Lunga 426 cm, larga 181 e alta 154, rappresenta il terzo SUV della Casa della Freccia alata e va a posizionarsi appena sotto la nuova Skoda Karoq, dimostrandosi il crossover più compatto della gamma. Saliti a bordo la situazione non cambia e ci si ritrova di fronte a un abitacolo tecnologico, la plancia integra un grande schermo touch sospeso nel vuoto, e dal design futuristico impreziosito da alcuni dettagli di stile. Inoltre, il generoso passo (265 cm) assicura una buona abitabilità e una capacità del bagagliaio di 380 litri.

Scelte coraggiose

Ma è sotto pelle dove la crossover ceca ha stravolto maggiormente le carte in gioco. La Casa della Freccia alata ha, infatti, pensato di dotare la SUV compatta di un inedito powertrain ibrido che, diversamente dagli usuali schemi (elettrico/benzina o elettrico/diesel), si avvale di un propulsore termico alimentato a metano (gas naturale) e di ben due motori elettrici di differenti prestazioni. All'anteriore pulsa un 1,5 litri TSI G-Tec da 130 CV e 250 Nm alimentato da due bombole di metano collocate sotto il divano e dietro l'asse posteriore; al posteriore giace un'unità elettrica da ben 1.000 Nm di coppia massima adibita alla trazione integrale; il secondo motore elettrico è in ultimo posizionato nel vano motore al posto dell'alternatore per aiutare il motore termico e per ricaricare la batteria agli ioni di litio in fase di frenata grazie ai suoi 70 Nm di coppia massima.

Grazie a questo sistema la nuova Skoda Vision X può funzionare in modalità esclusivamente elettrica per solo 2 chilometri (trazione posteriore) oppure in modalità combinata o con il solo motore termico (trazione anteriore) per un'autonomia complessiva di 650 km, garantendo una velocità massima di 200 km/h e uno 0-100 km/h in 9,3 secondi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime