a cura di Redazione Automobilismo - 13 giugno 2018

Jaguar E-Pace MY19: ora con il 2.0 litri da 200 CV

Con il Model Year 2019 il SUV premium inglese riceve in dote un nuovo propulsore benzina e molte novità tecnologiche.

La compatta SUV britannica, a soli 6 mesi dal suo lancio ufficiale, riceve già il primo aggiornamento con importanti novità un po' su tutti i fronti. Sotto pelle, infatti, sarà possibile trovare il 2.0 litri turbo benzina, non più solo nelle versioni da 250 e 300 CV ma declinato ora nella versione meno potente da 200 CV. Un motore parco nei consumi che, grazie alla turbina twin scroll, alla fasatura variabile e la filtro antiparticolato per motori benzina (GPF), permetterà alla E-Pace di bruciare lo 0-100 km/H in soli 8,2 secondi pur garantendo un consumo medio di soli 8,2 litri ogni 100 chilometri e una emissione media di CO2 di soli 186 g/km.

Camaleontica

Il restyling tecnico introdurrà anche un nuovo assetto adattivo (Adaptive Dynamics) con sospensioni che, grazie all’elettronica che analizza i movimenti dell’auto ogni 2 millisecondi, sono in grado in soli 10 millisecondi di modificare e regolare l’assetto in base al tipo di percorso affrontato o in base allo stile di guida adottato. L’assetto sarà però modificale a piacimento anche dal guidatore grazie alle modalità di guida Normal o Dynamic del sistema Jaguar Drive Control.

Anima gemella

Infine la Sport Utility media riceverà in dote il nuovo sistema Smart Settings, un sistema di intelligenza artificiale, al debutto su Jaguar I-Pace, che consentirà alla E-Pace, tramite un complesso algoritmo, di apprendere le abitudini del conducente così da rendere più confortevole e coinvolgente la vettura, richiamando in automatico le impostazioni preferite ogni qualvolta il conducente sale a bordo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News