Nuova HONDA HR-V

Il rinnovato crossover si presenta sul mercato con powertrain solo ibrido che prevede un motore 1.5 a benzina ciclo Atkinson da 107 Cv accoppiato a un propulsore elettrico da 131 Cv. Già ordinabile con prime consegne da febbraio 2022, vanta una dotazione di serie molto ricca e su strada si fa valere per le prestazioni vivaci e per le doti di prontezza e precisione dello sterzo...

1/41

L' HR-V, il rinnovato crossover di Honda è cresciuto di 5 cm in lunghezza, fino a 4,30 metri e di due in larghezza per arrivare a 1,79 metri, ma le novità più importanti sono sotto al cofano. Il crossover è, infatti, disponibile solo con la motorizzazione ibrida. Il sistema è quello introdotto già in altri modelli Honda e deriva direttamente da quello dell’utilitaria Jazz: si parte da un 1.500 cc a benzina che funziona secondo il ciclo Atkinson per sfruttarlo al meglio rispetto al classico ciclo Otto e che muove le ruote soltanto a velocità costante medio-alta.

Il quattro cilindri termico aziona un generatore che carica la batteria sistemata nel bagagliaio o alimenta direttamente il motore elettrico. Si fa così funzionare il motore a benzina nelle condizioni migliori in fatto di consumi in media di 5,4 l/100 km ed emissioni medie di 122 g/km di CO2. Ma si fa anche a meno del cambio, visto che la vettura parte sempre in elettrico.

Per far fronte al maggior peso di circa 150 kg in più rispetto alla Jazz e ad una aerodinamica più sfavorevole visto che l’HR-V è più alto e largo, la potenza del 1.500 cc è stata aumentata da 98 a 107 Cv, ma anche il motore elettrico passa da 109 a 131 Cv e la batteria da 0,86 a 1,08 kWh.

La nuova piattaforma, inoltre, ha consentito di migliorare l’abitabilità e il confort a bordo senza aumentare le dimensioni esterne. Lo stile dell’abitacolo punta sulla praticità e sull’eleganza. La plancia include un chiaro cruscotto digitale. Apprezzabili, perché intuitivi e rapidi da azionare, i comandi del climatizzatore bizona che si gestisce con due pomelli all’estremità della plancia. Efficiente il sistema multimediale, con un reattivo display di 9 pollici, il navigatore e i sistemi Apple CarPlay con connessione senza cavo e Android Auto di serie per tutte le versioni.

A cui si può aggiungere un hi-fi da 452 watt e dieci altoparlanti, oltre alla piastra per la ricarica wireless degli smartphone. Alla guida la vettura si segnala non soltanto per delle buone prestazioni ottenute grazie ad una prontezza di risposta del motore, ad una progressione omogenea e anche vivace, oltre che da uno sterzo diretto e preciso e da sospensioni che assorbono lo sconnesso. A cui si aggiungono tre le modalità di guida previste.

Fin dalla versione base, Elegance in vendita a 30.900 euro l’HR-V dispone di una dotazione di serie che include i cerchi in lega da 18 pollici, un valido sistema multimediale, il climatizzazione automatico, la guida semiautonoma e anche i sensori di parcheggio anteriori e posteriori con retrocamera.

La Advance che costa 33.400 euro offre in più il portellone motorizzato, i sedili in stoffa ed ecopelle, due prese Usb posteriori che si sommano alle due anteriori e i sensori dell’angolo cieco dei retrovisori, mentre la Advance Style, il top, le barre sul tetto, l’hi-fi, il tetto nero e i fari adattativi.

La nuova Honda HR-V e:HEV sarà in consegna dal febbraio 2022, ma è già ordinabile. Tutte e tre le versioni oltre che già prenotabili sono anche in offerta. Lo sconto previsto è 4.500 euro in meno, inclusi gli incentivi statali abbinati alla rottamazione e se dovessero finire i fondi resteranno i 3.000 euro di sconto offerti dalle concessionarie italiane del costruttore.

Il prezzo di partenza per la Honda HR-V scende a 26.900 euro. A tutto questo, si aggiungono gli otto anni di garanzia e i tre anni di tagliandi gratis. Un pacchetto completo di tutto e di più che punta a rendere ancora più interessante un modello che per Honda risulta strategico sul nostro mercato.

1/7

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA