di Giorgio Sala - 05 settembre 2019

Lamborghini Sian: fulmine a ciel sereno

La prima ibrida prodotta da Lamborghini è anche la più potente della storia. Sian sarà una limited edition, con un motore elettrico abbinato ad una batteria a supercondensatori. Dietro all'abitacolo, però, rimane l'intramontabile V12: oltre 800 CV e 350 km/h di velocità massima

1/18

1 di 2

Con la Aventador SVJ, Lamborghini aveva dichiarato di aver creato l’ultima vera supercar mossa solamente da un V12. E la Casa di Sant’Agata Bolognese ha così mantenuto la parola: si presenterà al Salone di Francoforte con la sbalorditiva Sián, la prima auto ibrida prodotta da Lamborghini. Prodotta in soli 63 esemplari, la nuova Lambo dispone sempre dell’intramontabile motore V12 prelevato proprio dalla SVJ e, addirittura, migliorato. Il propulsore 6.0 litri sprigiona ben 785 CV a 8.500 giri/min – grazie a valvole d’aspirazione in titanio – sono abbinati ai 34 CV erogati dal motore elettrico; quest’ultimo, insieme al pacco batteria, pesa 34 kg. L’accumulatore di energia elettrica è una vera e propria particolarità di questa macchina: invece di optare per uno più classica agli ioni di litio, Lamborghini ha scelto un supercondensatore che risulta più leggero e più performante. Gli 819 CV complessivi permettono alla Sián di staccare lo 0 – 100 km/h in 2,8 secondi, un 30 – 60 km/h più rapido di 0,2 secondi e addirittura un 70 – 130 km/h più basso di 1,2 secondi rispetto alla Aventador SVJ.

1/4

I numeri da capogiro sono abbinati a un’estetica da vera Lamborghini. La Sián risulta, stilisticamente parlando, una Countach degli anni 2000 grazie a profili lunghi, levigati e scolpiti; sul cofano invece a rievocare il glorioso modello di Sant’Agata Bolognese è la linea diagonale. Oltre a questi dettagli, la Sián è una vera e propria auto che segna un nuovo stile per Lamborghini: rimangono le firme luminose a “Y” e nella zona posteriore gli scarichi situati a metà altezza del paraurti. Davvero affascinanti i deflettori, l’alettone invece si alza elettricamente alle alte velocità.

1/5
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le utime Anteprime