a cura di Redazione Automobilismo - 06 giugno 2019

Fast Charge Ionity: toccata quota 100 colonnine

Il consorzio Ionity, voluto da Porsche, Audi, BMW, Daimler e Ford, ha di recente inaugurato la centesima colonnina di ricarica veloce sul territorio europeo.

1/5

Sembra continuare senza sosta la diffusione dei punti di ricarica fast charge del consorzio Ionity che proprio qualche giorno fa ha presentato alla stampa il suo 100esimo punto di ricarica ad alta potenza (HPC) per auto elettriche. Situato a Rygge, comune norvegese della contea di Østfold, che rappresenta un punto di sosta strategicamente perfetto per chi viaggia da Oslo a Göteborg, Malmø, Copenaghen e Amburgo, è il punto di ricarica numero 100 all’interno della rete europea di ricarica veloce, voluta dalla joint-venture tra Porsche, Audi, BMW, Daimler e Ford.

Con l’obiettivo di costruire in Europa una rete di ricarica ad alta potenza per i veicoli elettrici, Ionity ha dato il via a questa nuova stazione che si compone di sei punti di ricarica con una potenza di 350 kW conformi allo standard europeo CCS. Progetto che però vede già altri 51 siti in costruzione e ben 400 stazioni attive in tutta Europa entro il 2020. Basti, infatti, pensare che nella sola Germania vi sono già in funzione ben 24 siti di ricarica fast. Colonnine che sono presenti anche in Italia dove entro la fine dell’anno si potrà fare affidamento su circa 15 stazioni fast sulle 30 che sono previste sul nostro territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA