31 ottobre 2011

Dossier: BMW Serie 1 Listino prezzi

Nuovo listino pdf valido dal 7 novembre, 150 immagini , video e tutte le caratteritiche tecniche della nuova Serie 1...

Intro

Per la prima volta la gamma di motorizzazioni della BMW Serie 1 comprende esclusivamente motori a benzina e diesel dotati della nuova tecnologia BMW Twin Power Turbo; nuova generazione di motori a benzina dalla cilindrata di 1600 ccm con 100 kW/135 CV nella BMW 116i e 125 kW/170 CV nella BMW 118i; motori diesel da 2000 ccm ottimizzati da 85 kW/116 CV nella BMW 116d, 105 kW/143 CV nella BMW 118d e 135 kW/184 CV nella BMW 120d; in preparazione: integrazione della gamma di modelli con la BMW 116d EfficientDynamics Edition equipaggiata con motore diesel da 1600 ccm, 85 kW/116 CV e interventi supplementari di riduzione del consumo di carburante; valore di CO2 di 99 g/km nel ciclo di prova UE.

 

 

 

Design

Le proporzioni tipiche per il marchio vengono definite essenzialmente dal cofano motore slanciato, dal passo lungo e dall’abitacolo arretrato. Il modulo frontale della vettura viene dominato dal doppio rene BMW, dalle forme espressive dei gruppi ottici e dalla presa d’aria tripartita. Il doppio rene inclinato in avanti sottolinea il carattere audace del più sportivo modello compatto; le superfici che circondano il doppio rene sono state modellate tridimensionalmente, così da creare dei vivaci giochi luce/ombra. Quattro linee caratteristiche sul cofano motore convergono verso il doppio rene, formando una V.

Lungo il loro bordo superiore, i tipici doppi proiettori del marchio vengono tagliati da un listello decorativo. In combinazione con le luci bixeno, disponibili come optional, il risultante sguardo concentrato viene intensificato dagli indicatori di direzione inseriti negli anelli luminosi interni dei proiettori e da una striscia luminosa composta da unità LED. Un’altra novità: per la prima volta in una BMW gli indicatori laterali di direzione sono stati integrati negli specchietti retrovisori esterni.

Il profilo...

La linea del tetto leggermente cadente, il lunotto dall’inclinazione sportiva e i cristalli laterali bassi generano un look tipico da Coupé. La doppia onda che abbellisce la conclusione posteriore della grafica dei cristalli laterali si estende fino al montante C, così da aumentare la larghezza dell’apertura della porta e facilitare l’accesso ai sedili posteriori e l’uscita dalla vettura. La tipica nervatura laterale del marchio nasce nella fiancata anteriore e si evolve seguendo una linea ascendente fino alle luci posteriori. La sua forte espressività conferisce alla nuova BMW Serie 1 una sezione di spalla molto marcata. Gli apriporta sono integrati con la massima precisione nella nervatura laterale. Una linea caratteristica supplementare nella metà inferiore delle porte sfocia nella zona del passaruota posteriore, seguendo un dinamico andamento ascendente. In modo simile si sviluppa la linea del longherone laterale sottoporta che nella zona del passaruota posteriore scorre verso l’alto parallelamente alla strada. Nasce così un’affinità estetica con la sagoma dei cristalli laterali. Contemporaneamente, viene esaltata la forma muscolosa dei passaruota posteriori che segnala la presenza della trazione posteriore, la quale apporta un contributo determinante al carattere agile e sportivo della nuova BMW Serie 1.

Vista posteriore...

I passaruota fortemente bombati donano anche alla coda della nuova BMW Serie 1 un’immagine larga e muscolosa. Al centro del bagagliaio leggermente concavo è stato incastonato il logo BMW. Il capiente cofano posteriore dall’ampia apertura verso l’alto si sblocca premendo leggermente sulla sezione superiore della targhetta BMW. Le luci posteriori montate alle due estremità della coda vengono completate da una cornice lavorata tridimensionalmente; le unità d’illuminazione presentano una struttura orizzontale. In combinazione con le luci allo xeno, disponibili come optional, la luce posteriore viene generata da strisce luminose LED a forma di L. La terza luce dei freni è stata integrata nello spoiler del tetto. La forma dello spoiler posteriore riprende le linee del paraurti anteriore; la cornice a V del portatarga attira lo sguardo verso la carreggiata, accentuando così l’ottima tenuta di strada della nuova BMW Serie 1.

La plancia...

 L’andamento delle linee e delle superfici è orientato con dinamismo in avanti, verso la strada. Materiali pregiati, lavorati con la massima precisione, valorizzano il carattere premium del modello. Il caratteristico orientamento verso il guidatore viene sottolineato ulteriormente da una leggera inclinazione degli indicatori e dei comandi montati nella zona centrale della plancia portastrumenti. Anche la sagoma della consolle centrale, che si apre verso il guidatore, contribuisce all’ergonomia degli interni. Nella nuova BMW Serie 1 la suddivisione delle superfici viene dettata dal nuovo principio di layering: superfici sovrapposte destano l’impressione di una struttura dall’evoluzione organica.

IDrive

In combinazione con il sistema di navigazione, offerto come optional, e con la radio BMW Professional, la nuova BMW Serie 1 è dotata del sistema di comando iDrive che comprende il Controller integrato nella consolle centrale, i tasti di selezione diretta e uno schermo di bordo con design flatscreen montato a isola. A seconda degli equipaggiamenti, il Control Display da 6,5 o 8,8 pollici è integrato fisso nella plancia portastrumenti e offre con la sua grafica ad alta definizione le premesse ideali per l’utilizzo di tutte le funzioni d’infotainment, di telecomunicazione e di navigazione disponibili a bordo.

Portaoggetti...

Generose vaschette integrate nelle portiere, un capiente vano portaguanti, due portabicchieri sulla consolle centrale e una vaschetta portaoggetti ricavata sotto il bracciolo creano nella nuova BMW Serie 1 delle possibilità ampliate per depositare gli oggetti necessari durante il viaggio. Nella sezione inferiore dei pannelli interni delle porte è possibile sistemare delle bottiglie di bibite fino a 1 litro di volume. Il pacchetto portaoggetti, disponibile come optional, comprende per esempio delle capienti vaschette nelle porte posteriori e delle reti da applicate agli schienali dei sedili anteriori.

Bagagliaio...

Ribaltando lo schienale dei sedili posteriori nel rapporto 60 : 40 il bagagliaio dalla capacità di 360 litri può essere ampliato fino a un volume di 1200 litri. La superficie di carico è piana e si estende fino ai sedili anteriori. Ordinando l’optional “sistema di carico passante” viene montato uno schienale del divanetto posteriore piegabile nel rapporto 40 : 20 : 40.

Allestimento Sport...

La line Sport comprende dei sedili sportivi con rivestimenti speciali, un volante sportivo in pelle con cuciture a vista rosse, un inserto rosso per la chiave della vettura, un bracciolo scorrevole, modanature in nero lucido e inserti nella tinta Korallrot pastello. La strumentazione combinata è abbellita da cifre e scale in un design sviluppato appositamente. La luce d’ambiente degli interni offre la possibilità di variare tra le tinte arancione e bianco e comprende delle fonti luminose supplementari nella zona della consolle centrale e del vano gambe. Altre caratteristiche della Sport sono degli speciali cerchi in lega da 16 pollici con styling dei raggi a stella, un rivestimento nero per il terminale di scarico e il battitacco con la scritta “BMW Sport”. Le asticelle del doppio rene, l’asticella della presa d’aria centrale e le cornici delle branchie laterali, sono in nero lucido, analogamente alla copertura del paraurti posteriore. Come optional supplementare vengono offerte delle calotte dei retrovisori esterni in nero lucido e cerchi in lega da 17 pollici nella versione bicolore.

E Urban...

Oltre ai sedili con rivestimenti in stoffa/pelle, l’allestimento interno della line Urban include un volante sportivo in pelle, un bracciolo scorrevole, e modanature interne in un nuovo vetro acrilico che genera un intenso effetto tridimensionale di profondità ed è ordinabile in bianco o nero in combinazione con listelli decorativi in argento ossidato (Oxidsilber) opaco. Anche questa line offre un’atmosfera particolare, generata dalla luce d’ambiente e di benvenuto, nella combinazione arancione e LED Königsblau. Una fonte luminosa supplementare inserita nel montante B rafforza l’effetto dell’illuminazione. Gli equipaggiamenti esterni dal design inconfondibile sono composti da cerchi in lega da 16 pollici con styling dei raggi a V oppure, come optional, da cerchi da 17 pollici verniciati bianchi con superfici ritorte e lucidate, così come da un listello bianco sul paraurti posteriore. Il modulo frontale viene impreziosito da asticelle bianche nel doppio rene con superfici frontali cromate; anche l’asticella della presa d’aria centrale è tenuta in bianco. Le cornici delle branchie laterali sono verniciate nella tinta della carrozzeria. La Urban viene completata da battitacco con la scritta “BMW Urban” e da una chiave con una decorazione bianca. Come optional vengono offerte anche delle calotte bianche per gli specchietti retrovisori esterni.

Motori a benzina...

La gamma di motorizzazioni disponibile al momento di lancio della nuova BMW Serie 1 comprende due rappresentanti di una nuova generazione di motori quattro cilindri a benzina e dei propulsori quattro cilindri diesel ottimizzati, con tre livelli di potenza. I motori a benzina da 1600 ccm presentati per la prima volta nei modelli BMW 116i e BMW 118i sono dotati della tecnologia BMW TwinPower Turbo, composta da un turbocompressore del tipo Twin-Scroll, dall’iniezione diretta di benzina High Precision Injection, dal comando valvole variabile VALVETRONIC e dal comando variabile dell’albero a camme Doppio VANOS. Questa combinazione si orienta al pacchetto tecnologico pluripremiato del motore sei cilindri in linea da 225 kW/306 CV con BMW TwinPower Turbo, utilizzato per esempio nella BMW 135i Coupé e nella BMW 135i Cabrio.

Anche i nuovi propulsori a quattro cilindri seguono l’obiettivo della strategia di sviluppo BMW EfficientDynamics che mira a combinare una costante crescita del piacere di guida con dei valori ridotti del consumo di carburante e delle emissioni. Con l’introduzione di questo pacchetto tecnologico unico su scala mondiale, BMW punta su un incremento di potenza accompagnato da un’elevata efficienza anche nei motori a quattro cilindri. Senza BMW TwinPower Turbo, il piacere di guida supplementare sarebbe realizzabile nei tradizionali motori aspirati solo attraverso una cilindrata notevolmente superiore e, conseguentemente, attraverso un aumento del peso e dei valori di consumo di carburante.

TwinScroll e Valvetronic

Il sistema di sovralimentazione dei nuovi motori della BMW Serie 1 utilizza il principio Twin-Scroll in cui vengono separati, sia nel collettore di scarico che nel turbocompressore, i condotti di rispettivamente due cilindri. Questo permette di utilizzare in modo ottimale le onde dei gas di scarico sovralimentati per l’accelerazione del turbocompressore. L’effetto: una minore contropressione dei gas di scarico a bassi regimi. Il propulsore reagisce rapidamente a ogni movimento del pedale dell’acceleratore.

Anche il comando valvole variabile VALVETRONIC integrato completamente nella testata cilindri e la regolazione variabile dell’albero a camme per il lato di aspirazione e di scarico (Doppio VANOS) hanno un impatto positivo sulla formazione della potenza. Grazie alla regolazione continua della corsa delle valvole di aspirazione, il VALVETRONIC brevettato da BMW rende superflua la valvola a farfalla, utilizzata nelle generazioni di motori precedenti. Il controllo del volume d’aria necessario per la combustione avviene all’interno del motore, le perdite da strozzamento durante i cambi di carica vengono minimizzati, così da influenzare positivamente anche il rendimento del propulsore.

 Gli iniettori elettromagnetici posizionati centralmente tra le valvole, vicino alla candela, funzionano a una pressione massima d’iniezione di 200 bar, iniettando il carburante con precisione.

La BMW 118i...

Nella nuova BMW 118i il motore quattro cilindri dal basamento in alluminio eroga una potenza di picco di 125 kW/170 CV che viene raggiunta a un regime motore di 4 800 g/min. La coppia massima di 250 Newtonmetri è disponibile tra i 1 500 e i 4 500 g/min. La rapidità di risposta del motore permette di accelerare da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi. La velocità massima della nuova BMW 118i è di 225 km/h. Il progresso realizzato a livello di efficienza si manifesta nel consumo medio di carburante di 5,8 – 5,9 litri per 100 chilometri e nel valore di CO2 di 134 – 137 grammi per chilometro (valori in base al ciclo di prova UE, variazione a seconda del formato dei pneumatici selezionato).

..e la 116i...

Con una potenza di 100 kW/136 CV disponibile a 4 400 g/min e una coppia massima di 220 Newtonmetri tra i 1 350 e i 4 300 g/min, anche la variante del quattro cilindri montata nella BMW 116i assicura un netto aumento della dinamica di guida rispetto al modello precedente. Per l’accelerazione da 0 a 100 km/h sono sufficienti 8,5 secondi, la velocità massima raggiunta è di 210 km/h. Il consumo medio di carburante della nuova BMW 116i è di 5,5 - 5,7 litri per 100 chilometri, il valore di CO2 varia tra i 129 e i 132 grammi per chilometro (valori in base al ciclo di prova UE, variazione a seconda del formato dei pneumatici selezionato).

Quattro cilindri td TwinPower Turbo

L’elasticità e l’economia di esercizio dei propulsori turbodiesel da 2000 ccm dotati di basamento in allumino vengono incrementate nuovamente in conseguenza alla riduzione delle perdite per attrito nel motore di base, al turbocompressore con geometria variabile della turbina termodinamicamente ottimizzato e all’ultima generazione dell’iniezione diretta Common-rail con iniettori elettromagnetici.

 

Grazie a una potenza massima incrementata di 5 kW a 135 kW/184 CV rispetto al modello precedente, disponibile a 4 000 g/min, e a una coppia massima potenziata a 380 Newtonmetri (+30 Nm), richiamabile tra i 1 750 e i 2 750 g/min, la nuova BMW 120d si presenta ancora più sportiva e scattante. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 7,2 secondi, la velocità massima è di 228 km/h. Contemporaneamente, il consumo medio di carburante della nuova BMW 120 d è stato ridotto a 4,5 – 4,6 litri per 100 chilometri, il valore di CO2 è di 119 – 122 grammi per chilometro (valori in base al ciclo di prova UE, variazione a seconda del formato dei pneumatici selezionato).

 

Nella nuova BMW 118d il motore quattro cilindri diesel raggiunge una potenza massima di 105 kW/143 CV a 4 000 g/min e una coppia massima di 320 Newtonmetri tra i 1 750 e i 2 500 g/min. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 8,9 secondi e la velocità massima di 212 km/h viene accompagnata da un consumo medio di carbruante di 4,4 – 4,5 litri per 100 chilometri e un valore di CO2 di di 115 – 118 grammi per chilometro (valori in base al ciclo di prova UE, variazione a seconda del formato dei pneumatici selezionato).

 

Il ruolo di modello d’ingresso lo assume la nuova BMW 116d che offre una potenza massima di 85 kW/116 CV a 4 000 g/min e una coppia massima di 260 Newtonmetri tra i 1 750 e i 2 500 g/min. La nuova BMW 116d accelera da 0 a 100 km/h in 10,3 secondi e raggiunge una velocità di punta di 200 km/h. Insuperati sono il consumo medio di carburante di 4,3 – 4,5 litri per 100 chilometri e il suo valore di CO2 di 114 – 117 grammi per chilometro (valori in base al ciclo di prova UE, variazione a seconda del formato dei pneumatici selezionato).

EfficientDynamics

Oltre alla Brake Energy Regeneration, la gestione intelligente dell’energia di bordo viene assicurata dal servosterzo elettromagnetico e dal controllo dei gruppi secondari in base al fabbisogno effettivo. Inoltre, nei modelli della nuova BMW Serie 1 sono stati integrati l’indicatore del punto ottimale di cambiata, il comando attivo delle prese d’aria, un differenziale a rendimento ottimizzato, una pompa dell’olio regolata dalla mappatura, una pompa del carburante regolata dalla pressione o dal regime, un compressore del climatizzatore separabile e pneumatici con resistenza al rotolamento ridotta. La funzione Start/Stop automatico che spegne automaticamente il motore agli incroci o quando la vettura viaggia in coda, viene montata nella nuova BMW Serie 1 sia in combinazione con il cambio manuale che automatico. Inoltre, il guidatore può attivare tramite il tasto di selezione il Modo ECO PRO. Attraverso l’ottimizzazione del controllo della propulsione e dell’efficienza dell’impianto di riscaldamento e di climatizzazione, del riscaldamento degli specchietti retrovisori esterni e del riscaldamento dei sedili, nel Modo ECO PRO viene supportato uno stile di guida particolarmente favorevole dal punto di vista dei consumi. Delle relative indicazioni informano il guidatore sull’aumento di autonomia realizzato.

In arrivo la 116d EfficientDynamics Edition....

Prossimamente la gamma di modelli verrà completata con la BMW 116d EfficientDynamics Edition. La vettura sarà equipaggiata con un motore quattro cilindri diesel da 1600 ccm, si distinguerà per disporre di ulteriori misure di riduzione del consumo di carburante e delle emissioni che miglioreranno per esempio il rendimento del propulsore, le caratteristiche di aerodinamica e la resistenza al rotolamento. La BMW 116d EfficientDynamics Edition avrà una potenza di 85 kW/116 CV e si accontenterà di un consumo medio di carburante nel ciclo di prova UE di 3,8 litri per 100 chilometri; le emissioni di CO2 si limiteranno a 99 grammi per chilometro (valori provvisori).

Trasmissione e assetto...

 La nuova BMW Serie 1 è l’unica vettura nel segmento delle automobili compatte a essere ordinabile con l’optional cambio automatico a otto rapporti. Dei cambi-marcia estremamente veloci e confortevoli, e un’elevata efficienza, sono le caratteristiche principali di questo cambio. La configurazione innovativa degli ingranaggi consente di realizzare dei rapporti supplementari e una maggiore scalarità delle marce, mantenendo praticamente invariato il peso rispetto al cambio automatico a sei rapporti utilizzato finora nella BMW Serie 1.

 

Grazie al rendimento estremamente elevato, nelle varianti della nuova BMW Serie 1 equipaggiate con le motorizzazioni più potenti, il cambio automatico a otto rapporti determina un ulteriore calo dei valori di CO2 rispetto ai modelli dotati di cambio manuale. La funzione di Steptronic del cambio automatico permette d’inserire la marcia anche manualmente attraverso il selettore elettronico. Un altro optional è il cambio automatico sportivo a otto rapporti che offre una dinamica di guida ancora più elevata e comprende dei paddles al volante.

 

Grazie all’asse anteriore a doppio snodo con molle e barre stabilizzatrici e all’asse posteriore a cinque bracci, la nuova BMW Serie 1 è dotata di una sofisticata tecnica di sospensioni.

L’elevata quota di alluminio nella costruzione dell’asse anteriore provvede a una riduzione efficace delle masse non sospese e, inoltre, vengono ottimizzati ulteriormente sia l’isolamento acustico che il comportamento in caso di collisione. Analogamente all’asse anteriore, anche l’asse posteriore è dotato di un doppio supporto elastico e di supporto molla particolarmente grande, così da offrire le premesse ideali per una taratura adatta al modello, che promuove sia il comfort di guida che l’agilità. Rispetto al modello precedente, la nuova BMW Serie 1 presenta sia davanti che dietro una carreggiata più larga (davanti + 51mm, dietro + 72mm). Anche la ripartizione dei pesi tra gli assi, realizzata quasi nel rapporto perfetto di 50 : 50, contribuisce a trasformare i pregi dinamici della trazione posteriore in un’agilità entusiasmante promettono in BMW.

 

Il servosterzo elettromeccanico di serie della nuova BMW Serie 1 riunisce la tipica precisione del marchio con un fabbisogno energetico particolarmente contenuto. Grazie alla funzione di Servotronic, disponibile come optional, viene messa a disposizione una servoassistenza funzionante in dipendenza della velocità. Lo sterzo variabile sportivo, ordinabile come optional, riduce i giri di volante necessari per eseguire dei grandi angoli di sterzata. In questo sistema, la demoltiplicazione adattata al fabbisogno momentaneo viene realizzata attraverso un rapporto variabile del pignone e della cremagliera. Le manovre di parcheggio e di svolta vengono eseguite in modo confortevole e sicuro, con un basso sforzo al volante. A velocità superiori sono assicurate invece la tipica precisione di guida e fedeltà di traiettoria delle BMW.

Sicurezza

In alternativa alle ruote di serie da 16 pollici, per la nuova BMW Serie 1 sono disponibili anche dei cerchi in lega da 16, 17 e 18 pollici. Oltre al potente impianto frenante, che offre tutta la propria forza anche in presenza di carichi elevati, anche la regolazione della stabilità di guida di serie DSC (Dynamic Stability Control) contribuisce all’agilità della nuova BMW Serie 1. Il sistema comprende per esempio il sistema antibloccaggio (ABS), il Dynamic Traction Control (DTC), l’assistente di frenata in curva Cornering Brake Control (CBC) e il Dynamic Brake Control (DBC). Altre funzioni disponibili sono l’assistente di frenata, la compensazione del fading, la funzione freni asciutti e l’assistente di partenza. Nella modalità DTC vengono elevate le soglie d’intervento della regolazione della stabilità di guida, così da facilitare l’avviamento sulla sabbia o sulla neve profonda; inoltre viene tollerato un leggero slittamento delle ruote motrici e un dinamico sovrasterzo nella guida in curva. Nella modalità DSC-Off viene attivata la funzione di bloccaggio del differenziale posteriore. Al fine di ottimizzare la trazione, quando nella fase di accelerazione in una curva stretta una ruota motrice inizia a slittare, essa viene frenata in modo adeguato, così da realizzare la trazione attraverso l’altra ruota dello stesso asse.

 

L’Adaptive Light Control, incluso nell’optional proiettori allo xeno, provvede a un’illuminazione della strada che segue l’angolo di sterzata, la velocità e il tasso d’imbardata della vettura. A basse velocità la luce di svolta integrata nei fari fendinebbia illumina la zona antistante alla direzione di sterzo. Inoltre, per la nuova BMW Serie 1 sono disponibili un sensore pioggia con controllo automatico delle luci anabbaglianti e l’High Beam Assistant. Il Park Distance Control e la telecamera di retromarcia promuovono delle manovre di parcheggio precise e sicure; l’immagine viene trasmessa al Control Display del sistema di comando iDrive.

 

Il Park Assistant, offerto come optional, supporta il L’Adaptive Light Control, incluso nell’optional proiettori allo xeno, provvede a un’illuminazione della strada che segue l’angolo di sterzata, la velocità e il tasso d’imbardata della vettura. A basse velocità la luce di svolta integrata nei fari fendinebbia illumina la zona antistante alla direzione di sterzo. Inoltre, per la nuova BMW Serie 1 sono disponibili un sensore pioggia con controllo automatico delle luci anabbaglianti e l’High Beam Assistant. Il Park Distance Control e la telecamera di retromarcia promuovono delle manovre di parcheggio precise e sicure; l’immagine viene trasmessa al Control Display del sistema di comando iDrive. Il Park Assistant, offerto come optional, supporta il

Prezzi e schede tecniche...

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime