NUOVA VOLKSWAGEN TIGUAN, restyling di sostanza

Linea rinnovata, allestimenti più ricchi, dotazioni di sicurezza e connettività al top. Fluido nell’erogazione e silenzioso a tutti i regimi, il 2.0 td da 150 Cv garantisce prestazioni convincen...

1/27
1/27

Linea rinnovata, allestimenti più ricchi, dotazioni di sicurezza e connettività al top. Fluido nell’erogazione e silenzioso a tutti i regimi, il 2.0 td da 150 Cv garantisce prestazioni convincenti Sterzo comunicativo, avantreno preciso e rollio contenuto le doti migliori della Suv VW Volkswagen Tiguan è la Suv di maggior successo a livello europeo e uno tra i più venduti in tutto il mondo, prodotto fino a oggi in più di sei milioni di esemplari.

Ne consegue che l’aggiornamento di cui ha beneficiato non poteva che essere di sostanza, oltre che a livello estetico, come risulta evidente soprattutto osservandone il frontale ridisegnato. Il cofano motore è stato rialzato, sono stati aggiunti i fari Led, la nuova calandra è più larga. Al centro è stato inserito il nuovo logo VW, il design dei paraurti è inedito. Nella parte posteriore spicca al centro, sotto il logo VW, la scritta Tiguan.

I comparti tecnologici si sono a loro volta evoluti e grazie al Travel Assist, ora la nuova Tiguan è in grado di viaggiare in modalità assistita fino a una velocità di 210 km/h. La Suv compatta Volkswagen offre una nuova gamma di servizi e funzioni online a bordo grazie ai sistemi di infotainment di ultima generazione MIB3.

Grazie alla Online Connectivity Unit con eSIM integrata, le funzioni comprendono i servizi online di We Connect e di We Connect Plus. Altra novità: il collegamento senza fili delle app tramite App-Connect Wireless sia per Apple CarPlay sia per Android Auto.

A seconda del livello di allestimento, i sistemi MIB3 offrono anche nuove funzionalità come il comando vocale naturale, l’accesso ai servizi di streaming, oltre alla possibilità di personalizzare molte impostazioni che possono anche essere archiviate nel cloud tramite ID Volkswagen e quindi richiamate su altre auto della Marca.

Un’altra novità: il collegamento, ora senza fili, delle app tramite AppConnect Wireless sia per Apple CarPlay sia per Android Auto. Inoltre, la Volkswagen ha digitalizzato la gestione dei comandi della climatizzazione impiegando cursori touch e superfici tattili. Anche il nuovo volante multifunzione è stato digitalizzato con l’inserimento di isole e cursori touch.

Tutti i motori della nuova Tiguan sono omologati secondo le più aggiornate normative antinquinamento, contraddistinte dalla sigla Euro 6d-ISC-FCM. Grazie all’adozione del sistema SCR twin dosing con doppia iniezione di AdBlue, la Casa tedesca è riuscita a rendere i propulsori Turbodiesel TDI della nuova Tiguan tra i motori a combustione più puliti a livello mondiale.

Quanto ai motori, il turbodiesel 2,0 litri TDI da 150 Cv accoppiato alla trazione integrale, si conferma un common rail corposo nell’erogazione, con una spinta del turbo tanto consistente quanto progressiva. L’autotelaio, per parte sua, mostra di premiare la dinamica di marcia nella misura che ci si aspetta da una Suv: corpo vettura sempre composto e poco incline alle oscillazioni, trasversali o longitudinali e di conseguenza contraddistinto da movimenti molto precisi.

Molto equilibrata anche la frenata, dove si apprezza la progressività di un comando in grado di dosare al meglio il suo intervento anche nelle spinte più intense. Lo sterzo non manca di precisione e progressività, in linea con le esigenze di quella che resta in primo luogo una Suv da lungo raggio: niente reazione eccessive, insomma, sebbene il comando sia comunque in grado di sfoggiare risposte di buona prontezza.

Sul fronte confort le sospensioni riescono a garantire un assorbimento più che dignitoso anche sullo sconnesso più marcato. Si tratta dunque di una Suv facilmente controllabile in tutte le circostanze e sempre ben bilanciata. Maneggevolezza e agilità sono di buon livello: la Tiguan è sempre facile e intuitiva da controllare e il rollio è contenuto. Certo, la taratura delle sospensioni è votata al confort, ma dopo un iniziale coricamento laterale la Suv VW si stabilizza e conserva con rigore la traiettoria impostata.

Tiguan è equipaggiata con una nuova gamma di sistemi di infotainment MIB3, che sono collegati in rete e offrono una grande varietà di differenti servizi. Grazie alla Online Connectivity Unit (OCU) con eSIM integrata, la gamma di funzioni ampliata dei sistemi MIB3 oggi proposta su Tiguan di nuova generazione, comprende i servizi online di We Connect (predisposti per un utilizzo senza limiti di tempo) e We Connect Plus (predisposti in Europa per l’utilizzo gratuito per uno o tre anni).

A seconda dell’equipaggiamento, i sistemi MIB3 in dotazione a Tiguan offrono inoltre nuove funzionalità, come un comando vocale che riconosce espressioni del linguaggio quotidiano, l’accesso ai servizi di streaming (per esempio Apple Music), nonché la personalizzazione di molte impostazioni che, essendo memorizzabili anche nel cloud tramite il Volkswagen ID, possono essere richiamate anche in altri veicoli della gamma Volkswagen.

Ulteriore novità: l’integrazione di app mediante App-Connect Wireless per Apple CarPlay e Android Auto oggi avviene senza cavi.

A bordo Volkswagen ha digitalizzato la gestione dei comandi della climatizzazione impiegando cursori touch e superfici tattili. Anche il nuovo volante multifunzione è stato digitalizzato con l’inserimento di isole e cursori touch.

Il vano bagagli, sotto, offre una capacità di carico variabile da un minimo di 615 litri fino a un massimo di 1.655 litri, ottenuti ripiegando completamente gli schienali dei sedili posteriori. Nuovo anche il sistema multimediale MIB 3, connesso alla rete e in grado di fornire un maggior numero di informazioni tratte da internet, compresi i prezzi dei carburanti, il meteo e le condizioni del traffico.

Sono inediti per la Tiguan anche l’impianto audio realizzato dallo specialista Harman Kardon, con potenza di 480 watt, e il sistema Travel Assist, che controlla acceleratore, freni e sterzo fino alla velocità di 210 km/h

Tiguan eHYBRID: ama la guida pulita

La gamma Tiguan propone anche la variante ibrida plug-in, commercializzata in Italia con prezzi di listino a partire da 41.400 euro chiavi in mano. Nella modalità Hybrid, il motore elettrico e quello turbo benzina 1.4 TSI lavorano insieme e la Tiguan eHYBRID è anche in grado di procedere con la sola propulsione elettrica a emissioni locali zero e sfrutta frenate e decelerazioni per recuperare energia.

Così, anche nei percorsi più lunghi c'è abbastanza elettricità immagazzinata nella batteria agli ioni di litio per spegnere il TSI o per supportarlo con una spinta maggiore, a seconda delle circostanze. Il guidatore della Tiguan eHYBRID può anche attivare manualmente la modalità GTE: in questo caso, il motore elettrico e il TSI lavorano insieme per fornire il massimo delle prestazioni.

I due motori insieme generano una potenza di sistema di 245 Cv (180 kW) e una coppia massima di 400 Nm, che permettono alla Tiguan eHYBRID di accelerare da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi e di raggiungere la velocità massima di 205 km/h. Tre i livelli di allestimento disponibili: Life, Elegance (prezzo di listino: 46.200 euro) e R-Line, in vendita a 46.900 euro.

320 Cv per la R La Volkswagen R ha ampliato la sua offerta di modelli ad alte prestazioni con l’introduzione della Tiguan più potente di sempre: l’inedita Tiguan R.

Con una potenza di 320 Cv (235 kW), questa Suv sportiva accelera da 0 a 100 km/h in appena 4,9 secondi e raggiunge i 250 km/h di velocità massima. Grazie al sistema di trazione integrale di nuovo sviluppo, la Tiguan R ha caratteristiche di guida molto coinvolgenti, grande agilità e tenuta di strada sicura. Il nuovo modello ad alte prestazioni della Volkswagen R riesce a combinare il dinamismo di una sportiva con la versatilità di una Suv.

Tiguan R è spinta dal 2.0 TSI della gamma di motori EA888 evo4, l’evoluzione più recente dei benzina turbocompressi della Volkswagen. Il quattro cilindri eroga i 420 Nm di coppia massima già a 2.100 giri e li mantiene costanti fino al regime di 5.350 giri. La spinta è distribuita alle quattro ruote dal nuovo sistema di trazione integrale 4MOTION con R-Performance Torque Vectoring.

Per la prima volta, la Volkswagen ha integrato un assale posteriore con due frizioni multidisco: questo sistema, oltre a distribuire la trazione tra asse anteriore e posteriore, lo fa in maniera variabile anche tra le ruote posteriori destra e sinistra.

Con questa nuova trazione, la Volkswagen ha migliorato notevolmente l’agilità di guida, in particolare nei cambi di direzione. Prezzo di listino: 57.900 euro.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA