a cura di Redazione Automobilismo - 10 gennaio 2020

Tesla Model 3: quell’indesiderato messaggio di avaria

Un sms di avaria, inviato dall’auto mentre questa era parcheggiata, deve aver rovinato il giorno di Natale al suo diretto proprietario.

1/7

Per la testata americana Car and Driver sembra quasi una maledizione. Dopo aver avuto non pochi problemi lo scorso anno durante la prova dell’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, lo scorso Natale la scena si è riproposta con la Tesla Model 3, oggetto della loro nuova prova, che si è guastata proprio durante quel giorno di festa. La notizia si fa ancora più interessante e ha ancor più dell’incredibile se si considera che la vettura a batteria di Elon Musk si è guastata da sola mentre questa era ferma e parcheggiata nel classico vialetto di casa. Il giornalista che l’aveva in prova in quel momento si è visto, infatti, recapitare sul suo smartphone un sms abbastanza indesiderato che lo informava proprio nel giorno di Natale della sopraggiunta avaria. Il messaggio citava esattamente queste parole: ''La sua auto ha subito un'avaria e non sarà più in grado di muoversi. Contatti l'assistenza stradale Tesla''.

Per i giornalisti di Car and Driver una situazione inconcepibile specie per un’auto da quasi 60 mila dollari e con poco più di cinquemila miglia all'attivo. Oltretutto completamente inutilizzabile e totalmente incapace di raggiungere nemmeno il centro assistenza più vicino. Obbligo quindi per la testata americana Car and Driver la chiamata di un carro attrezzi tramite l’assistenza Tesla che ha saputo fare il suo dovere in modo ottimo e tempestivo anche nel giorno di Natale. La causa del guasto? Il motore posteriore e il sistema pirotecnico di scollegamento della batteria che hanno causato l’anomalia. Ora non resta che attendere le dovute tempistiche di riparazione prima di poter riutilizzare quella stessa Tesla Model 3.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News