a cura di Redazione Automobilismo - 19 aprile 2019

Shell: con un centesimo in più salvaguardi l'ambiente

Il ricavato servirebbe a piantare nuovi alberi così da compensare la CO2 rilasciata nell'aria dall'utilizzo dei combustibili fossili.
1/3
Ma voi paghereste volontariamente di tasca vostra 1 centesimo in più al litro di carburante per salvaguardare l'ambiente? E' la proposto o meglio l'iniziativa avanzata da Shell che dallo scorso 17 aprile ha dato il via a un progetto di tutela dell'ambiente. Tale iniziativa mirerebbe alla piantumazione di nuovi alberi per compensare la CO2 rilasciata nell'aria dall'utilizzo dei combustibili fossili. Per poter attuare questa nobile iniziativa il colosso dei carburanti avrebbe deciso di incrementare di 1 centesimo al litro i prezzi alla colonnina dei propri distributori. Tale incremento non toccherà tutti coloro i quali sceglieranno la benzina e il gasolio della più costosa linea Shell V-Power mentre sarà a carico, ma solo tramite adesione volontaria, di coloro i quali opteranno per i carburanti cosiddetti normali.
L'iniziativa avrà una prima fase sperimentale e prenderà il via, infatti, solamente in Olanda. Verrà poi esteso anche al Regno Unito entro la fine del 2019 per poi essere attivato anche in tutti gli altri Paesi dell'Unione Europea. La Shell mira in sostanza a spendere 300 milioni di dollari nei prossimi 3 anni, piantando nuovi alberi così da compensare le emissioni di anidride carbonica. Già nel 2017 la stessa Shell aveva annunciato di voler ridurre del 2 o 3% entro la fine del 2021 le emissioni inquinanti generate nei suoi processi per creare energia. Ora con questa nuova iniziativa mira a piantare ben 5 milioni di alberi in Olanda nei prossimi 12 anni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News