PRIMO CONTATTO - 508 PEUGEOT PSE

L’ibrida plug-in 508 Peugeot Sport Engineered è il primo modello di una nuova famiglia di sportive pensate per offrire il massimo in termini di performance su strada e piacere di guida. Spinta da...

1/17

L’ibrida plug-in 508 Peugeot Sport Engineered è il primo modello di una nuova famiglia di sportive pensate per offrire il massimo in termini di performance su strada e piacere di guida. Spinta da un powertrain da 360 Cv e disponibile anche il versione station wagon, la PSE coinvolge e entusiasma soprattutto sui tracciati misti e ricchi di curve È il modello primogenito di una nuova famiglia di sportive Peugeot.

Con la 508 PSE, un’ibrida plug-in pensata per emozionare alla guida e per offrire il massimo in termini di performance che si possono richiedere ad un’auto stradale. Prestazioni elevate, piacere di guida e divertimento, uniti all’attenzione per i consumi e per le emissioni inquinanti: è questa la “mission” del reparto sportivo del Casa del Leone.

Una premessa per inquadrare la versione più pepata della 508, il primo modello della Casa francese a beneficiare del lavoro della nuova divisione, proposto nella doppia variante berlina o station wagon. La 508 Peugeot Sport Engineered questo il significato della nuova sigla sfrutta la tecnologia plug-in hybrid da 360 Cv di potenza e 520 Nm di coppia.

Numeri da sportiva: da 0 a 100 kmh in 5,2 secondi l’accelerazione per arrivare fino a 250 kmh di velocità massima autolimitata con emissioni di appena 46 grammi di CO2 per km. Risultati ottenuti grazie alla batteria agli ioni di litio da 11,8 kWh che alimenta due motori elettrici, sistemati sui due assi.

All’occorrenza la 508 PSE è anche una 4x4 che può percorrere a zero emissioni circa 42 chilometri ad una velocità massima di 135 km/h prima di mettere in moto, il motore 1.600 cc termico turbo a benzina da 200 Cv. Che non sia la solita 508 è facile da accorgersi, perché è più larga di 24 mm davanti, ma lo è anche dietro di 12 mm oltre ad essere più bassa di 4 mm rispetto alla standard.

Tuttavia, resta sobria e poco appariscente. Fatta eccezione per quei dettagli in giallo, i badge identificativi del reparto sportivo. A cui si aggiungono i cerchi che per la prima volta sulla 508, arrivano a 20 pollici con pneumatici ribassati da 245/35.

Nuovi anche i freni anteriori con dischi dalla campana in alluminio e pinza a sei pistoncini in colore giallo. Di alto livello la dotazione di serie che, di fatto, pone la Pse ai vertici della gamma 508. L’aumento delle prestazioni ha richiesto, inoltre, un attento studio di ricalibrazione delle sospensioni a controllo elettronico, dello sterzo e dei sistemi elettronici, Esp in particolare.

La 508 Peugeot Sport Engineered punta sul piacere di guida, ma lo fa offrendo sia sportività che comodità. Pur non essendo un’auto leggera visto che pesa circa due tonnellate, la Peugeot 508 PSE dimostra un’agilità invidiabile e un assetto in grado di assecondare al meglio la grande potenza. I motori elettrici sui due assi garantiscono poi la sicurezza della trazione integrale.

La trasmissione automatica a 8 rapporti, poi, con paddle al volante fa il resto visto che si comporta bene quando viene chiamato in causa. Come dire che questa 508 è una granturismo che però ama le curve ma anche i lunghi viaggi autostradali, durante i quali offre un confort di alto livello. Un’auto sportiva, ma gestibile capace di consumare poco più di due litri ogni 100 km partendo con le batterie cariche. E veniamo ai prezzi: la 508 PSE in versione berlina costa 69.450 euro, mentre la Station Wagon è commercializzata a 70.650 euro.

COSE DA SAPERE

Alla Peugeot ritengono che la 508 Psa sia l’auto adatta ad acquirenti professionali per i quali il brand ha confezionato una proposta alternativa all’acquisto vero e proprio. Si tratta di un noleggio 589 euro + Iva al mese sia per la berlina che per la familiare.

A cui si aggiunge la rete di vendita Peugeot di soli 20 concessionari con personale dedicato e la figura dell’Excellence Advisor per valorizzare l’esperienza di guida di una vettura che è il manifesto della interpretazione della mobilità sportiva, ma sostenibile che Peugeot ha in mente da tempo per il futuro. Obiettivo la concorrenza premium delle sportive di razza. Un mercato di dimensioni ridotte, ma destinato ad appassionati utilizzatori.

Una stradista di razza di qui la scelta del plug-in di garantire l’autonomia necessaria nelle lunghe percorrenze. Alla Peugeot hanno deciso di rilanciare la sfida green con le nuove 508 PSE nella doppia versione a berlina o station wagon. Del resto all’alto dei suoi 210 anni di storia è il brand del Leone è una delle poche Case d’auto al mondo che può abbinare dei modelli stradali di successo ad un palmares di risultati sportivi di assoluto livello: dal Mondiale Rally con la 205 Turbo 16 e poi con la 206 Wrc, fino alle tante Dakar o dalla Pikes Peak alle gare di endurance con le vittorie alla 24 Ore di Le Mans della 905, nel 1992 e nel 1993 e della 908 Hdi Fap nel 2009.

La sigla della divisione che si occupa dell’attività sportiva del brand francese di Stellantis che ha debuttato negli Anni ‘80 e da allora è poi diventata un vero e proprio centro di eccellenza. Con la nuova denominazione Sport Engineered dà ora il via ad una famiglia di modelli sportivi elettrificati che sfoggiano il nuovo logo con tre linee verticali che esprimono la vocazione green delle Peugeot ad alte prestazioni in arrivo nei prossimi anni.

Alla guida sono selezionabili 5 modalità di guida, attraverso il selettore presente sulla consolle centrale: Electric, Comfort, Hybrid e Sport e 4WD. Comfort è la modalità di guida Hybrid con sospensioni settate per garantire il massimo comfort. Hybrid, rispetto alla Comfort, ha un settaggio delle sospensioni più frenato. In Sport è erogata la potenza massima di sistema. 4WD garantisce la costante trazione di tutte e quattro le ruote.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA