a cura di Redazione Automobilismo - 26 October 2018

Mercato: a settembre il Gruppo PSA è leader nelle vendite in Europa

Nonostante il forte calo del mercato auto, il Gruppo PSA si è peso il primo gradino del podio sia per unità vendute che per quota relativa, con una quota di mercato italiana pari al 16,4%.

Complici i nuovi test di omologazione WLTP e gli innegabili ritardi nelle consegne da parte della maggior parte delle Case automobilistiche e contrariamente a quanto era avvenuto ad agosto con un +31,2%, il mercato auto in Europa ha purtroppo subito una pesante inversione di tendenza, facendo registrare a settembre 2018 un bel calo nelle vendite di auto nuove, crollo quantificabile in un -23,5%.

Mercato giù, PSA su

Nonostante questo scenario negativo, il Gruppo PSA, unico nel suo genere, è però riuscito a strappare un doppio segno positivo, classificandosi per la prima volta come Brand leader nelle immatricolazioni di nuove auto in Europa e facendo anche registrare una crescita del fatturato del 7,8% nel terzo trimestre del 2018. Secondo quanto riportato dall’ACEA, infatti, il colosso francese – composto dai marchi Citroën, DS, Opel, Peugeot e Vauxhall – è stato in grado di raggiungere la più alta quota di mercato, fermando l’asticella al 18,2%, con un bel +15,1% rispetto a quanto fatto registrare nello stesso mese del 2017.

Non da meno l’aspetto finanziario

Da primato anche le immatricolazioni che, seppur in calo del 7,7% rispetto a settembre 2017 (in cui erano state immatricolate 215.585 unità), hanno comunque fatto registrare il miglior valore tra tutti i Brand con ben 198.988 unità vendute. A questo ulteriore risultato il Gruppo PSA ha poi aggiunto anche una situazione finanziaria positiva con una crescita del proprio fatturato che nel solo terzo trimestre del 2018 si è attestata intorno al +7,8% per un totale nel trimestre pari a 15,4 miliardi di euro e di 54 miliardi sull’intero anno.

Strategia vincente

Un risultato davvero niente male, frutto non solo del piano strategico Push to Pass e del piano PACE! di risanamento di Opel Vauxhall ma anche della crescita di tutti i marchi del Gruppo e di scelte tecnologiche azzeccate che hanno consentito al colosso transalpino di farsi trovare pronto al momento dell’introduzione delle nuove normative di omologazione WLTP. Concludiamo segnalando anche gli altri Marchi: il Gruppo Volkswagen con 171.963 auto vendute e una quota del 15,8% (in calo rispetto del 23.2% rispetto all’anno precedente, il Gruppo BMW con 99.371 unità e una quota del 9,1% e il Gruppo Renault con 94,964 unità e una quota dell’8,7%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime