a cura di Redazione Automobilismo - 11 maggio 2019

Ford: quale futuro per il V8?

La sempre maggiore preferenza per la variante EcoBoost avrebbe spinto il costruttore americano a ridurre la produttività della catena di montaggio del possente V8.
1/4
Secondo quanto riportato da Carbuzz ed Automotive News Canada Ford ridurrà sempre più la produzione dei suoi motori V8 in favore, invece, di un numero sempre maggiore di unità EcoBoost. Secondo le indiscrezioni, infatti, sarebbero già stati attivati i piani per una riduzione nei turni di lavoro degli impianti di Windsor, le fabbriche per la precisione dove vengono prodotti i Coyote V8. La motivazione è presto detta: allinearsi alla domanda dei consumatori, che a quanto sembra starebbero preferendo il motore EcoBoost anche sui pick-up americani e sulla sportiva Mustang, e non ritrovarsi con un eccesso di produzione.
I puristi però potranno stare tranquilli perché, almeno per ora, il V8 non dovrebbe scomparire. La sua generosa coppia, disponibile fin dai regimi più bassi, è ancora la prima scelta quando si parla di pickup Super Duty o di mezzi da lavoro. Inoltre, lo stesso Ing.Tom Barnes ad inizio anno aveva dichiarato come il destino del V8 Coyote in una Mustang non fosse assolutamente segnato o almeno non nel breve termine. Nonostante quindi continuino a circolare voci sulla prossima generazione di Mustang, che la vedono fregiarsi di una variante ibrida, il poderoso V8 Coyote dovrebbe ancora trovare posto sotto la muscle-car americana. Sono ancora tanti gli appassionati che amano il suono, il feeling e le performance di un V8. A decretare la reale fine del V8 saranno quindi diversi fattori: il rapporto fra domanda e normative sulle emissioni, ecc ecc.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News