a cura di Redazione Automobilismo - 04 maggio 2019

Bosch spinge sulle celle a combustibile per l'Automotive

Siglata una partnership con Powercell per la produzione di celle a combustibile per autocarri e automobili.
1/4

Una vettura alimentata a idrogeno è un’auto elettrica, alimentata però non da comuni batterie agli ioni di litio ma da pile di combustibile (fuel cell) cioè da dispositivi elettrochimici che permettono di ottenere elettricità dalla combinazione dell’idrogeno con l’ossigeno. Questa reazione per ottenere elettricità avviene senza alcun tipo di processo di combustione. Tale reazione produce un prodotto di scarto, l’acqua, che può essere rilasciato in natura in quanto perfettamente compatibile con l’ambiente e per nulla alterato, eliminando completamente le emissioni di CO2 e i problemi climatico-ambientali a esse associate. Nei motori ad idrogeno (FCEV = Fuel Cell Electric Vehicle) quindi non si fa altro che sfruttare questa energia elettrica come carburante per produrre energia meccanica così da muovere la vettura.

Uno dei componenti fondamentali all'interno di questa tecnologia è quindi sicuramente lo stack cioè il nucleo della pila o cella a combustibile che converte l'idrogeno in energia elettrica. Per migliorare ulteriormente e produrre questi stack, Bosch ha quindi deciso di entrare nel mercato delle celle a combustibile per automobili e camion, siglando un accordo con Powercell Sweden AB, il produttore svedese di pile a combustibile. Questo accordo porterà i due player a lavorare insieme per rendere disponibile alla produzione di massa la cella a combustibile PEM, una pila a membrana elettrolitica polimerica. Un obiettivo che Bosch intende perseguire così da inserire entro il 2022 questa nuova tecnologia all'interno del proprio portfolio e renderlo disponibile su licenza per il mercato automobilistico globale. Non va, infatti, dimenticato che il business delle celle a combustibile per la mobilità offrirà a lungo termine un potenziale di miliardi di euro per Bosch. La stessa Bosch stima che entro il 2030 il 20% di tutti i veicoli elettrici nel mondo saranno alimentati a celle a combustibile, trovando una ampia diffusione soprattutto all'interno dei veicoli commerciali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News