a cura di Redazione Automobilismo - 30 maggio 2019

Tesla: periodo buio per la regina delle elettriche

Risultati sempre più negativi in borsa e aspettative disattese tanto nelle vendite quanto nei profitti.

1/4

Titolo Tesla

Il Marchio futuristico di Elon Musk sembra non passarsela proprio bene nell’ultimo periodo e potrebbe persino arrivare a un crollo definitivo. A dirlo sarebbero gli stessi analisti dopo che nelle ultime settimane il titolo in Borsa sembra aver preso una direzione pericolosamente discendente. Non va dimenticato inoltre che il Marchio ha continuamente deluso le attese di vendite e profitti, spingendo gli analisti a chiedersi addirittura se la sopravvivenza possa essere in discussione.

Una situazione sicuramente preoccupante soprattutto per gli azionisti che hanno visto sfumare dai loro portafogli ingenti somme di denaro (circa 22 miliardi di dollari). Basti pensare che nell’ultima settimana di contrattazioni in Borsa il titolo ha fatto segnare un altro allarmante -7% che va oltremodo ad affiancarsi a un già super negativo -40% da inizio anno. La stessa Wedbush avrebbe descritto la società di Musk talmente in profonda crisi da essere scettico che la stessa Tesla possa vendere abbastanza auto elettriche da diventare finalmente un Brand redditizio.

Tesla

Ma cosa avrebbe generato questa tempesta perfetta? Cosa avrebbe innescato questo pessimismo, questa poca fiducia e questo repentino crollo in borsa? In primis vi è la decisione di tagliare i prezzi per cercare di controbilanciare la fine degli incentivi Usa, in secondo luogo la fine della manca di fiducia da parte della Borsa che fino ad’oggi gli aveva creduto e dato credito, in terzo luogo i continui segnali negativi tanto nelle vendite quanto nei profitti e, infine, una domanda di auto elettriche purtroppo in calo specie nell’ultimo trimestre con i conti della società sempre più in rosso, situazione sicuramente non agevolata dalle tensioni commerciali fra Stati Uniti e Cina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA