a cura di Redazione Automobilismo - 08 gennaio 2019

Musica a tutto volume in auto? E' reato!

Gli apparecchi radiofonici non devono superare determinati limiti sonori, pena multe salatissime e non solo.
1/2
Se siete di quelli a cui piace guidare la vostra auto con l'impianto stereo a tutto volume, sappiate che state rischiando grosso. Non solo dal punto di vista della sicurezza, in quanto uno stereo a palla vi distrarrà quasi certamente dalla guida non permettendovi di sentire i rumori e i suoni dell'ambiente circostante, ma anche dal punto di vista legislativo perché se colti in flagranza di reato si rischiano multe salatissime.
A stabilirlo, secondo il portale di informazione giuridica studiocataldi.it, sono gli articoli 155 del Codice della Strada e 659 del Codice Penale che così recitano: "Nell’usare apparecchi radiofonici o di riproduzione sonora a bordo dei veicoli non si devono superare i limiti sonori massimi di accettabilità fissati dal regolamento... Chiunque viola le disposizioni del presente articolo e soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 41 euro a 169 euro..." e ancora "Chiunque mediante schiamazzi o rumori disturba le occupazioni o il riposo delle persone è punibile con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 309 euro..." La stessa Cassazione ha poi ribadito la questione con la sentenza 7543 del 2016 dove ha anche precisato che, stando alle norme, il livello sonoro emesso da apparecchi radio non può superare i 60 dB (A). Una misurazione che dovrà essere fatta a 10 cm dall’orecchio del guidatore con il microfono rivolto verso la sorgente e con il veicolo a portiere e finestrini chiusi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA