a cura di Redazione Automobilismo - 14 giugno 2019

Honda Mean Mower V2: un tosaerba da far girare la testa!

Con 203 CV a 13.000 giri/min il tagliaerba giapponese è ufficialmente il tosaerba più veloce del mondo nello 0-160 km/h (0-100 miglia orarie).

1/3

Prendete un trattorino tagliaerba di quelli abbastanza gradi da potervici sedere sopra e installategli sotto il telaio un bel motore super prestazionale, apportate qualche modifica qua e la e provate a vedere cosa ne viene fuori. E’ esattamente quello che hanno fatto gli ingegneri di Honda quando hanno deciso di modificare il proprio trattorino tosaerba dotandolo di una scheda tecnica niente male…

1 di 3

Si chiama Mean Mower V2 (Mk2) ed è il nuovo "giocattolino" della Casa giapponese. Alla base del progetto vi è il già ottimo tagliaerba Honda HF2622 a cui sono state apportate importanti modifiche come: l’installazione del motore da 999 cc della Honda CBR1000 RR Fireblade SP, un 4 cilindri da 1,0 litri con 203 CV a 13.000 giri/min e un cambio semi automatico a 6 marce, la riduzione del peso fino a soli 140 kg, l’adozione di un sedile in fibra di carbonio, di un volante sportivo Sparco e di alcune leggere ma importanti modifiche alla struttura.

Grazie a questi numeri sbalorditivi e a un rapporto peso potenza in grado di far impallidire anche le migliori hypercar, il nuovo super trattorino è stato in grado di bruciare lo 0-96 km/h in soli 3,08 secondi, di archiviare la pratica dello 0-160 km/h (0-100 miglia orarie) in appena 6,12 secondi e di raggiungere una velocità massima di ben 243 km/h. Numeri resi possibili anche grazie alle indiscutibili doti di Jessica Hawkins, campionessa inglese di kart e pilota nel MINI Challenge col team Excelr8, che si è messa al volante del trattorino tutto pepe.

I record però vanno certificati e per poter essere inserito all’interno del Guinness World Record l’Honda Mean Mower V2 ha dovuto non solo ripetere più volte il passaggio nello 0-100 miglia orarie, facendo segnare un tempo medio di 6,29 secondi (RECORD CERTIFICATO), ma per poter essere valido il trattorino con queste modifiche doveva comunque essere in grado di tagliare per davvero l’erba. Ecco perché gli ingegneri giapponesi hanno appositamente modificato l’area della lama, le batterie e il motore elettrico che muove le lame in fibra di carbonio per il taglio e ha, infine, eliminato qualsiasi tipo di sospensione, riuscendo in questo modo a realizzare un taglio perfetto di tutta l’erba che contorna il circuito dove è stato certificato il record.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News