Ford Focus, arriva il restyling

Anche in un tempo di SUV e Crossover, la Focus resta un modello decisamente cruciale per Ford, e per mantenerlo attraente, la Casa ha introdotto una serie di aggiornamenti per il MY 2021. A lievi modifiche estetiche si contrappongono novità più sostanziali sottopelle volte ad aumentare la sicurezza e la connettività del modello, con un uno schermo, optional, da 13,2 pollici, il più grande della categoria, e l'ultima tecnologia SYNC 4 di Ford...

1/28

Anche in un tempo di SUV e Crossover, la Focus resta un modello decisamente cruciale per Ford, e per mantenerlo attraente, la Casa ha introdotto una serie di aggiornamenti per il MY 2021. A lievi modifiche estetiche si contrappongono novità più sostanziali sottopelle volte ad aumentare la sicurezza e la connettività del modello, con un uno schermo, optional, da 13,2 pollici, il più grande della categoria, con l'ultima tecnologia SYNC 4 di Ford.

Tre le modifiche estetiche troviamo un cofano rialzato per "una maggiore presenza visiva" e il trasferimento del badge ovale blu Ford da sopra la griglia al centro. Non solo, ogni modello si distingue per nuovi fari a LED con fendinebbia integrati e luci diurne differenti; anche i gruppi ottici a LED posteriori sono stati leggermente aggiornati.

La sportiva ST-Line presenta una griglia trapezoidale a nido d'ape nera lucida, prese d'aria maggiorate e minigonne laterali più grandi, un diffusore e un discreto spoiler posteriore.

La nuova Focus ottiene l'ultimo sistema di infotainment in Casa Ford, il Sync 4 con accesso a servizi online, la possibilità di accettare aggiornamenti over the air, e controllo da remoto di alcune funzioni tramite l'app per smartphone FordPass, senza dimenticare un ampio touchscreen centrale da ben 13,2 pollici. Il sistema offre anche compatibilità Wireless Apple CarPlay e Android AutoTM.

Ford afferma che l'interfaccia è più intuitiva, i pulsanti fisici del climatizzatore per il riscaldamento e la ventilazione sono stati però integrati ora nello schermo.

La più grande novità sotto il cofano è l'opzione di una trasmissione a doppia frizione Powershift a sette rapporti sui modelli Focus equipaggiati con i quattro cilindri EcoBoost mild hybrid a 48 volt da 125 CV e 155 CV.

Il propulsore EcoBoost Hybrid mild hybrid da 1,0 litri a 48 volt della nuova Focus è disponibile anche con cambio manuale a sei marce.

In gamma troviamo il motore EcoBluediesel da 1,5 litri di Ford disponibile con potenze da 95 CV e 120 CV. Entrambe le versioni sono offerte con un cambio manuale a sei marce ed una trasmissione automatica a otto marce è disponibile anche per la variante da 120 CV.

L'EcoBoost da 2,3 litri da 280 CV della ST è rimasto invariato, ma per la versione più performante, c'è un nuovo design dei cerchi in lega, una nuova opzione di verniciatura Mean Green ed, all'interno, un nuovo set di sedili sportivi alti Ford, che sostituiscono i precedenti Recaro.

Ford ha ampliato anche i dispositivi di sicurezza ed assistenza alla guida, con il Blind Spot Information System che monitora gli angoli ciechi per avvisare dell'avvicinamento di un veicolo e scoraggiare un cambio di corsia se viene rilevata una potenziale collisione.

Il sistema esegue la scansione delle corsie adiacenti fino a 28 metri indietro di 20 volte al secondo e può funzionare a velocità da 65 km/h fino a 200 km/h.

Nuovo è anche l' Intersection Assist che usa la telecamera frontale in combinazione con il radar per monitorare la strada davanti ed evitare potenziali collisioni con veicoli in arrivo su corsie parallele.

Il sistema può azionare automaticamente i freni quando si viaggia fino a 30 km/h per aiutare a prevenire o mitigare gli incidenti, ad esempio ad un incrocio. Il sistema funziona senza la necessità della presenza di segnaletica orizzontale e anche di notte con i fari attivati.

1/14

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA