a cura di Redazione Automobilismo - 15 novembre 2019

Dazi auto USA: possibile rinvio di sei mesi per le auto europee

Il Tycoon americano potrebbe optare per un rinvio fino a maggio 2020 delle pesanti tariffe sulle importazioni di auto dal Vecchio Continente.

1/5

Stando alle ultime indiscrezioni trapelate grazie ad Autonews, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump potrebbe optare per un nuovo rinvio di ulteriori sei mesi per l’introduzione dei dazi sulle auto europee. La decisione definitiva non è ancora stata presa ma se così fosse si tratterebbe del secondo rinvio dopo quello sempre di sei mesi deciso dallo stesso Trump lo scorso maggio. Certo è che l’Europa non è stata e non starà a guardare in attesa di vedersi tassare le proprie auto e per questo ha già stilato una lista di beni statunitensi pronti a essere tassati in caso di conferma delle intenzioni del presidente USA, tassazione che potrebbe colpire gli USA per un valore di 39 miliardi di dollari. Forse potrebbe essere stata questa manovra a far desistere Trump dall’introdurre immediatamente i dazi sulle auto europee. La decisione definitiva potrebbe non arrivare in questi giorni e l’introduzione dei dazi potrebbe slittare fino a maggio 2020 ma per non saper ne leggere ne scrivere l’Unione Europea rimane in allerta e attende una comunicazione ufficiale in merito da parte del governo americano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News