Coronavirus: FCA ferma momentaneamente Pomigliano, Melfi e Cassino

I tre importanti stabilimenti del Colosso italo-americano saranno momentaneamente chiusi così da poter mettere in atto tutte le dovute misure per il contenimento del contagio tra i suoi lavoratori.

1/7

L’annuncio è arrivato direttamente dai vertici del Gruppo italo-americano che vista l’aggravarsi della situazione Coronavirus hanno pensato bene di intensificare "le azioni di contrasto alla diffusione del Covid-19 nell’ambito delle disposizioni emanate negli ultimi giorni dal governo italiano”. Per questo motivo "tutti i principali stabilimenti italiani del gruppo saranno coinvolti in interventi straordinari che arriveranno anche, in alcuni casi, alla chiusura temporanea di singoli impianti per mettere in atto tutte le misure possibili per minimizzare il rischio di contagio tra i lavoratori".

Nello specifico questi interventi mirati toccherranno alcuni degli stabilimenti ben noti come Pomigliano, Melfi e Cassino mentre non sfioreranno gli stabilimenti come Mirafiori e gli altri stabilimenti di motori e cambi perchè sarà possibile condurre le iniziative di sanificazione senza incidere sulle attività produttive. In questi stabilimenti "in particolare, saranno ridotte le produzioni giornaliere con un minor addensamento di personale nelle principali aree di lavoro". "In ogni stabilimento saranno inoltre fatti interventi specifici di igienizzazione delle aree di lavoro ed in particolare delle aree comuni di relax, degli spogliatoi e dei servizi igienici. Le azioni di igienizzazione dei singoli locali proseguiranno anche successivamente a questo primo intervento straordinario". "Tutte le altre strutture amministrative, infine, continueranno regolarmente le loro attività nel rispetto delle norme e delle disposizioni governative con al tempo stesso il mantenimento delle misure di sicurezza e igiene applicate fin dal primo momento dell’esplosione del virus".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News