Carburante: come ridurne i consumi?

Un decalogo di 10 utilissimi consigli che vi permetteranno di risparmiare denaro, facendo consumare meno le vostre automobili.

1/5

Una delle spese di maggior impatto sul mantenimento di un’automobile è sicuramente quella relativa all’acquisto di carburante, soprattutto per tutti coloro i quali percorrono numerosi chilometri all’anno a bordo delle proprie automobili. Ecco perché tanto le Case automobilistiche quanto i produttori di carburanti stanno cercando di realizzare le prime auto sempre meno assetate e i secondi combustibili sempre più efficienti. A contribuire però a un basso consumo di carburante e quindi a una minore spesa nella gestione della nostra automobile possiamo esserci anche noi con una serie di abitudini e accorgimenti che consentono alle nostre auto di dimostrarsi meno assetate di benzina o gasolio di quanto in realtà potrebbero sembrare. CarGurus, uno dei principali marketplace di auto a livello mondiale, ha stilato uno speciale decalogo con 10 consigli utili per risparmiare carburante, con alcune indicazioni valide per qualsiasi modello di auto.

Al primo posto vi è l’effettuare una corretta manutenzione per far funzionare alla massima efficienza il motore della nostra automobile. Scegliere sempre l’olio motore consigliato nelle specifiche, sostituire tutti i filtri entro i 15.000 km e controllare spesso la pressione degli pneumatici. Al secondo posto non va dimenticata una buona pianificazione del nostro itinerario così da evitare gli orari di punta che sono famosi per le lunghe e interminabili code e scegliere sempre la strada con il percorso più breve o efficiente cioè che richieda il minor consumo di carburante possibile per raggiungere una determinata destinazione, evitando di conseguenza inutili divagazioni. Meglio anche evitare piccoli e inutili spostamenti ,specie quando il motore è freddo, perché è in queste condizioni che il propulsore consuma di più.

Al terzo posto è bene ponderare l’utilizzo dell’aria condizionata ma anche l’apertura o meno dei finestrini come allo stesso modo la presenza a bordo di eventuali pesi in eccesso o inutili. Tutti fattori che portano a un maggiore dispendio di carburante. Cercate quindi di svuotare il portabagagli da oggetti inutili, smontate il portapacchi e il portasci quanto inutilizzati perché anche questi come i finestrini aperti peggiorano l’aerodinamica della vettura. A tutto questo non va dimenticato il nostro stile di guida, forse uno dei fattori più determinante nel consumo di carburante di una vettura. Meglio quindi guidare con un andatura costante, a velocità non eccessive, evitando continue frenate e accelerazioni. Meglio quindi prestare massima attenzione al flusso del traffico, alla strada che ci si presenta davanti, alla scelta del giusto rapporto per affrontarla e a adottare decelerazioni graduali e fluide e non inchiodate dell’ultimo secondo. Infine non si può non rammentare di rifornirsi presso distributori low cost, ma solo se questi sono di strada sul nostro tragitto odierno, e di utilizzare sempre tutte le funzioni elettronica per l’ecologia come le modalità ECO.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News