BMW spiega il perché di un doppio rene così grande sulle nuove M3 e M4

Con un video Bmw ci spiega il raffreddamento dietro le griglie del gigante doppio rene delle nuove sportive bavaresi.

1/19

Molte polemiche hanno accolto le nuove Bmw M3 e M4 fin dalla loro presentazione avvenuta lo scorso anno. Tutte critiche che hanno interessato maggiormente le orribili griglie e le insensate dimensioni dei doppi reni delle due auto sportive bavaresi. Per mettere fine però a tutte queste polemiche la stessa Bmw è intervenuta rilasciando in rete un video che spiega quali siano state le reali motivazioni di una scelta così estrema. Guardando con attenzione il video che vi proponiamo qui sotto si evince come la scelta sia stata dettata da una esigenza puramente meccanica e nello specifico di raffreddamento dei componenti che vi sono all’interno del vano motore. Rimuovendo, infatti, il paraurti e mettendo a nudo gli elementi meccanici che occupano lo sbalzo anteriore, si scopre il perché fosse necessario un doppio rene di queste dimensioni.

Nascosta dietro le griglie del doppio rene c'è la principale area di raffreddamento con radiatori e potenti ventole. Situato dietro al paraurti anteriore vi è un radiatore per il liquido di raffreddamento motore mentre subito sotto si trova un radiatore dell'olio motore. Il video prosegue sottolineando come siano stati aggiunti anche alcuni elementi di protezione di questi sistemi per ripararli durante le intense giornate in pista. E 'presente anche un parasassi posto davanti al radiatore mentre sotto al radiatore è presente un radiatore per l’olio del cambio. Nello stesso tempo anche i condotti di raffreddamento dei freni sono stati modificati e adattati per ricevere il maggior quantitativo di aria possibile mentre nella parte inferiore sono presenti anche una serie di superfici di controllo sotto la carrozzeria per migliorare il raffreddamento e per ricreare una sorta di pressione negativa nell'aria così da migliorare ulteriormente il raffreddamento del radiatore dell’olio. Tutti sistemi ed elementi di raffreddamento necessari per mantenere l'M3 e l'M4 in funzione anche negli scenari più gravosi.

Le ultime news video


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News