a cura di Redazione Automobilismo - 05 novembre 2019

Auto aziendali: tassazione retroattiva ma in vigore dal 2021?

La maggiore tassazione sulle auto aziendali, prevista dalla manovra fiscale 2020, potrebbe colpire anche i contratti già stipulati ma dovrebbe entrare in vigore non prima del 2021.

1/8

Neanche il tempo di annunciarla che già erano apparse in rete le prime modifiche. Stiamo parlando della manovra fiscale che tra le tante nuove norme potrebbe portare a un forte aumento nella tassazione per la auto aziendali. Così, dopo un primo aumento generico di ben 3 volte nei confronti di tutte le auto nessuna esclusa, il Governo si è ritarato con la proposta di 3 diverse fasce a tassazione incrementale. Una modifica resa necessaria dalle numerose polemiche scaturite dalla presentazione della nuova manovra economica.

Dopo aver quindi diminuito la quota imponibile ed istituito le tre fasce che vanno ad escludere dalla tassazione le ibride e le elettriche, l’esecutivo sta cercando ora altri escamotage per cercare di rendere più dolce la pillola. La nuova norma per questo potrebbe entrare in vigore non prima del 2021 così da salvaguardare alcuni cittadini attualmente coinvolti. Peccato che, sempre al vaglio dell’esecutivo, vi sarebbe la retroattività della norma cioè l’incremento della tassazione riguarderebbe anche i contratti in locazione già in essere. Per ora nulla di confermato quindi non ci resta che aspettare maggiori conferme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News