Audi e-tron Sportback: passista ecologica

Silhouette da coupé, aerodinamica sopraffina, autonomia leggermente incrementata e tecnologia al vertice della categoria sono le carte in tavola di questa nuova variante della Suv a batteria di Ingolstadt. In vendita da giugno, i prezzi partono da 75.400 euro.

1/198

Dopo la e-tron per così dire “classica”, la Casa dei Quattro Anelli è tornata all’attacco, svelando la nuova Audi e-tron Sportback. Questo secondo modello della gamma elettrica Audi e-tron affianca la e-tron “normale” si con una diversa variante di carrozzeria ma con lo stesso pianale modulare longitudinale MLB Evo, adattato in funzione dell’elettrificazione.

Family feeling

Lunga 4.901 millimetri, larga 1.935 millimetri e alta 1.616 millimetri e con un passo di 2.928 mm, la Suv coupé sportiva a emissioni zero ripropone le stesse dimensioni del modello da cui deriva e tutti i tipici stilemi del Marchio. La forma “Sportback” l’ha resa però più slanciata e filante e le ha permesso persino un ulteriore guadagno di 10 chilometri in termini di autonomia. Nella parte frontale spiccano la generosa calandra ottagonale single frame a listelli verticali, che per l'occasione è stata chiusa per migliorare l'efficienza aerodinamica; nella vista laterale non passano di certo inosservate le linee dei SUV Audi di ultima generazione con una linea di spalla continua e bassa e un tetto proteso verso la strada; nella parte posteriore trovano posto il generoso spoiler al tetto e l’ampio estrattore che ben si sposano con la fascia luminosa che collega i gruppi ottici a LED.

1/12

Plasmata dal vento

Una silhouette non solo elegante e sportiva ma anche particolarmente efficiente dal punto di vista aerodinamico. Basti pensare, infatti, che il coefficiente aerodinamico ha fatto registrare un valore di Cx di appena 0,25. Risultato reso possibile grazie alle sospensioni pneumatiche adattive, che permettono di abbassare la vettura così da ridurre la resistenza all’aria, e agli specchietti esterni virtuali che migliorano la resistenza all’avanzamento. A questi due sistemi si aggiungono poi il sottoscocca integralmente carenato, le prese d’aria regolabili con canali per il raffreddamento dei freni anteriori, i cerchi aerodinamicamente ottimizzati con pneumatici a bassa resistenza al rotolamento e le air curtain.

La tecnologia è di casa

Saliti a bordo ci si ritrova circondati da un abitacolo luminoso, confortevole e altamente hi-tech. Al centro della plancia trovano posto i due grandi display ad alta definizione del sistema MMI touch response (quello superiore con diagonale da 10,1 pollici, quello inferiore da 8,6 pollici) mentre di fronte al conducente spicca l’ormai ben noto Audi Virtual Cockpit da 12,3 pollici e l’head-up display proietta le informazioni più importanti sul parabrezza. Nei rivestimenti delle portiere, infine, sono annegati i due display Oled da 7 pollici degli specchietti retrovisivi esterni virtuali.

1/12

Meglio di una suite

L’abitacolo si presenta anche spazioso ed estremamente curato con tanto spazio a bordo sia per 5 passeggeri che per numerosi bagagli. Aver abbassato il tetto non si è tradotto in troppe rinunce in termini di spazio, infatti sul divanetto posteriore si sta bene, anche per quel che riguarda i centimetri per la testa. La capacità di carico, leggermente inferiore, si attesta intorno a 615 litri, 60 dei quali ubicati nel vano portaoggetti supplementare sotto il cofano anteriore, ma può arrivare fino a 1.655 litri con i sedili posteriori abbattuti. Particolare attenzione è stata, infine, riposta nella scelta di materiali, finiture e accostamenti, con l’utilizzo anche di materiali assorbenti per ridurre al minimo i rumori prodotti all’esterno della stessa.

Trazione integrale elettrica

A spingere la nuova e-tron Sportback ci pensano due motori elettrici asincroni trifase in grado di erogare due diversi livelli di potenza: 313 Cv e 540 Nm nel caso della 50 quattro oppure 408 Cv e 664 Nm con nel caso della 55 quattro. Ad alimentare i due potenti motori si occupa un pacco batteria agli ioni di litio installato sul fondo della vettura: nel primo caso da 71 kW e ricarica fino a 120 kW in grado di garantire 347 km di autonomia mentre nel secondo caso da 95 kWh e ricarica a 150 kW capace di offrire 446 km di autonomia (Wltp). I due motori elettrici, installati uno per assale, sono inoltre affiancati da una trasmissione monomarcia con riduttore epicicloidale a due stadi e differenziali, un sistema di trazione integrale quattro a controllo elettronico e un sistema di frenata elettroidraulica rigenerativa integrato che le permettono, nonostante una massa a terra rispettivamente di 2.370 e 2.480 kg, di bruciare lo 0-100 km/h in 6,8 o 5,7 secondi e di raggiungere una velocità massima di 190 o 200 km/h (limitata elettronicamente).

1/36

A tutta ricarica

La nuova Audi e-tron si avvale, infine, di un sistema di ricarica ultra veloce in corrente continua da 120 kW per la 50 quattro e da 150 kW per la 55 quattro che permette alla vettura di recuperare fino al 80% di energia in circa 30 minuti. Al fianco della ricarica ultra veloce sono naturalmente disponibili anche i classici sistemi a corrente alternata con colonnine sia da 11 che da 22 kW che permettono una ricarica completa in massimo 8 ore e 30 minuti. Ma il pacco batteria potrà essere ripristinato anche grazie al raffinato sistema di recupero con sistema di frenata elettroidraulico, attivo sia in frenata sia nelle fasi di rilascio, che sfrutta sia i motori elettrici che l’impianto frenante per recuperare energia cinetica, passando dalla frenata elettrica a quella idraulica tradizionale in modo fluido e omogeneo.

Angelo custode

L’elevato livello tecnologico non si ferma però solamente all’infotainmet, ai sistemi di ricarica e alle numerose capacità di recupero ma si completa con un sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select con sette profili (auto, comfort, dynamic, efficiency, individual, allroad e offroad), tre diversi livelli di recupero, selezionabili mediante i bilancieri al volante così da favorire il cosiddetto “one-pedal feeling”, e un elevatissimo pacchetto di sistemi di sicurezza e assistenza alla guida. La vettura è, infatti, in grado di gestire le dinamiche longitudinali e trasversali nell’intero range di velocità, di riconoscere la segnaletica orizzontale, i veicoli sulle corsie adiacenti e l’auto che precede, di adeguare automaticamente la velocità in funzione del traffico e dei limiti, di mantenere la corsia e la distanza di sicurezza anche durante la guida in coda e di attuare l’avanzamento sfalsato in presenza di restringimenti della carreggiata.

1/19

Amica dell’ambiente

Prodotta in Belgio nello stabilimento certificato carbon neutral di Bruxelles e declinata in quattro allestimenti (e-tron, Business, S line edition, Edition one), la sportiva Suv elettrica, diretta rivale di Mercedes Eqc, Jaguar I-Pace e Tesla model X, è disponibile nelle concessionarie da giugno 2020 con prezzi a partire da 75.400 euro per la versione 50 quattro e da 87.400 euro per la versione 55 quattro.

Goduriosa ma assetata

Sono poco più di 300 i chilometri che si riescono a percorrere con un pieno di corrente, un viaggio non eccessivamente lungo ma affrontato nel massimo del comfort e nella silenziosità più totale. Qualsiasi sconnessione della strada viene assorbita dalle sospensioni pneumatiche adattive cosi come l’assenza del cambio e del rombo del motore rendono la marcia più fluida e silenziosa che mai. La trazione integrale elettrica e l’assetto adattivo ad altezza variabile garantiscono una piena usabilità anche al di fuori delle strada asfaltate. Stesso discorso per la trazione che se normalmente è garantita dal solo motore posteriore, in caso di necessità è supportata anche dal motore anteriore con una capacita di modificare la ripartizione tra i due assi in soli trenta millisecondi.

1/8

Regolabile su tre livelli, il sistema di recupero dell’energia in fase di rilascio permette all’Audi e-tron di veleggiare nella maggior parte dei casi o in caso di necessità di fermarsi del tutto, sostituendosi totalmente all’impianto frenante idraulico e ricaricando al contempo il pacco batteria. Confortevole e silenziosa la Suv elettrica ha un’anima da passista. In curva risente, infatti, della massa e delle dimensioni non trascurabili, aspetti negativi che tendono a far allargare la traiettoria nella guida più al limite. Discorso analogo per l’erogazione che, corposa, fulminea e bruciante fin da fermo, se continuamente sfruttata al massimo vi porterà ben preso ai ricercare una colonnina di ricarica. Insomma meglio godersi il viaggio e lasciarsi coccolare, approfittando di tutte le sue doti da passista amica dell’ambiente.

BOX: Proiettori Audi LED Digital Matrix

I proiettori a LED Digital Matrix costituiscono una novità mondiale, per la prima volta disponibile per una vettura di grande serie. La tecnologia alla base, denominata DMD (Digital Micromirror Device), permette la scomposizione in pixel infinitesimali del fascio luminoso così da illuminare la strada con un’efficacia sinora sconosciuta, sfruttando sia le aree luminose sia le zone d’ombra. Al cui interno trova, infatti, posto un chip corredato di circa un milione di microspecchi, i cui lati misurano alcuni centesimi di millimetro. Grazie alla generazione di un campo elettrostatico, ogni microspecchio può cambiare orientamento sino a 5.000 volte al secondo. In funzione della posizione, la luce a Led viene proiettata lungo la strada oppure catturata da un assorbitore così da generare delle zone d’ombra.

SCHEDA TECNICA: Audi e-tron Sportback 55 quattro

Motore 2 motori elettrici asincroni a magneti permanenti – Potenza complessiva continua 265 kW (360 Cv) – Potenza complessiva di picco 300 kW (408 Cv) – Coppia massima complessiva continua 561 Nm – Coppia massima complessiva di picco 664 Nm – Batteria agli Ioni di Litio, capacità 95 kWh – Rete di bordo 12 Volt

Trasmissione Trazione integrale quattro elettrica – Cambio monomarcia – Rapporto di riduzione 9,205 motore anteriore e 9,083 motore posteriore

Autotelaio Carrozzeria 5 porte, 5 posti - Avantreno e retrotreno a ruote indipendenti con schema a 5 bracci oscillanti, molle ad aria, ammortizzatori pneumatici a regolazione elettronica. Sterzo a cremagliera con servocomando elettroidraulico. Freni anteriori e posteriori con dischi autoventilanti, sistema antibloccaggio. Cerchi ruota 8,5Jx19, pneumatici 255/55-R19. Ruota di scorta: kit di riparazione

Dimensioni e peso Passo 292,8 cm – Lunghezza 490,1 cm – Larghezza 193,5 cm – Altezza 161,6 cm – Peso a vuoto 2.480 kg – Capacità bagagliaio 615-1.655 litri – Capacità di carico 595 kg – Capacità di traino 1.800 kg

Prestazioni Velocità massima 200 km/h (autolimitata) – Accelerazione 0-100 km/h 5,7 secondi – Rapporto peso/potenza 6,078 kg/Cv (8,266 kg/kW) – Consumo combinato 21,9-26,0 kWh/100 km – Autonomia massima 446 km (Wltp)

Prezzo base 87.400 Euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le nostre Prove