a cura di Redazione Automobilismo - 22 giugno 2018

Assicurazioni RCA: novità per le auto

Aleggia nell’aria la determinazione di una Tariffa Unica nazionale e l’instaurarsi di un arbitrato neutrale per le controversie.
  • Salva
  • Condividi
  • 1/5

    Dal primo luglio 2018 dovrebbe arrivare importanti novità per le assicurazioni auto. Sembrerebbe, infatti, che siano stati approvati i tagli tariffari previsti per alcune tipologie di automobilisti “virtuosi”. All’interno di queste tipologie vi sono coloro i quali faranno installare la scatola nera a bordo della propria vettura, oppure quelli che accetteranno di sottoporre ad ispezione il proprio veicolo o ancora tutti coloro i quali consentiranno l’installazione a bordo vettura del dispositivo Alcolock che impedisce l’avvio del motore se il conducente è brillo.

    Tariffa Unica

    Ma questi sconti obbligatori per le polizze auto sarebbero ancora più sostanziosi nel caso in cui l’automobilista fosse del sud Italia. Anche in questo caso però colui che stipula il contratto di assicurazione dovrebbe possedere ben determinate caratteristiche per poter usufruire degli sconti sulla RCA: installare una scatola nera all’interno della propria auto, non aver provocato sinistri negli ultimi 4 anni con responsabilità esclusiva o principale o paritaria e risiedere nelle Province a maggiore tasso di sinistrosità e con premio medio più elevato.

    Rovescio della medaglia

    Solo rispettando suddette regole l’automobilista avrebbe diritto a uno sconto sulla polizza auto e, nel caso fosse del sud Italia, a uno sconto addirittura maggiore così da sopperire al pagamento di tariffe nettamente maggiori rispetto a quelle del Nord per colpa di chi è imprudente o di chi organizza frodi. Un obiettivo, quello della Tariffa Unica, col guidatore virtuoso del Sud che paga la stessa Rca di quello del Nord, contestata dalle stesse assicurazioni, in quanto violerebbe la libertà tariffaria consentita dalle normative dell’Unione Europea, e criticata dalla stessa Ania perché porterebbe inevitabilmente a un rialzo delle tariffe al Nord per compensare i mancati incassi al Sud.

    Arriva l’arbitro

    Un’ulteriore novità riguarderà l’introduzione di un arbitro che avrà il compito di stabilire se l’assicurato abbia diritto a meno al risarcimento nel caso in cui vi siano di mezzo le garanzie facoltative e accessorie come il Furto e incendio, la Kasko, gli Atti vandali ecc ecc. In questo caso l’arbitrato neutrale si limiterebbe semplicemente a stabilire la ricorrenza o meno del risarcimento, lasciando comunque alle compagnie assicuratrici la determinazione dell’esatto importo di indennizzo.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultima anteprime