Statistiche web
27 December 2022

Volkswagen svilupperà ulteriormente la sua piattaforma per le auto elettriche

Alla fine del 2019, il primo modello MEB ha celebrato la sua anteprima mondiale con la Volkswagen ID.3 e fino a oggi più di mezzo milione di esemplari della sola famiglia ID. sono stati consegnati. La MEB, ha già dato prova di sé e ora viene portata al livello successivo: la MEB+....

1/9

Alla fine del 2019, il primo modello MEB ha celebrato la sua anteprima mondiale con la Volkswagen ID.3 e fino a oggi più di mezzo milione di esemplari della sola famiglia ID. sono stati consegnati.

Attualmente, una dozzina di modelli sono già in costruzione sulla piattaforma elettrica: tutti i modelli della famiglia Volkswagen ID., oltre a diverse auto elettriche dei marchi Audi, CUPRA, ŠKODA e l’ID. Buzz della Volkswagen Veicoli Commerciali.

Finora, il solo marchio Volkswagen ha consegnato più di 500.000 auto della ID. Family sulla piattaforma elettrica, mentre oltre 670.000 veicoli sono stati consegnati considerato tutto il Gruppo.

La MEB, ha già dato prova di sé e ora viene portata al livello successivo: la MEB+. Nei prossimi anni, la Volkswagen investirà notevolmente nell'ulteriore sviluppo della sua piattaforma elettrica: la MEB diventerà quindi la MEB+. Oltre al comfort e all'idoneità all'uso quotidiano, l'attenzione si è concentrata su due aspetti in particolare: autonomia ed efficienza.

Con la MEB+, ad esempio, saranno possibili passi avanti significativi nelle funzioni di guida automatizzata. Non solo, la MEB+ utilizzerà la nuova generazione di batterie Volkswagen (la cosiddetta cella unificata) e consentirà un'autonomia fino a 700 km.

La MEB+ migliorerà significativamente anche i tempi di ricarica, con potenze di 175- 200 kW possibili in futuro. Inoltre, la gamma di modelli basati sulla MEB sarà notevolmente ampliata: dieci nuovi modelli Volkswagen e saranno lanciati entro il 2026, incluso un modello d’accesso con un prezzo di circa 25.000 Euro.

Volkswagen ha dunque confermato i piani sull'attesa ID.2. L'elettrica entry level della Casa arriverà nel 2025, come da programma, ed avrà una lunghezza di poco superiore ai 4 metri.

Da un punto di vista stilistico si differenzierà molto dalle altre piccole del gruppo, quella a marchio Cupra e quella a marchio Skoda. Sulla base ID.2 dovrebbe poi arrivare una sorta di ID.2 X, con aspetto più da fuoristrada. Le future piccole avranno la trazione anteriore anziché posteriore. Sicuramente saranno offerte con vari tagli di batteria e diversi livelli di potenza e non si escludono neanche versioni a trazione integrale con due motori elettrici.

Nuove auto sono in fase di progettazione anche nei segmenti sportivo e premium.

1/9

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA