a cura di Redazione Automobilismo - 03 June 2018

Uso delle targhe Prova: piccola deroga

Ordinata la sospensione delle multe per uso improprio delle targhe Prova in attesa di un chiarimento della legge.
Uso delle targhe Prova: piccola deroga

Nel marzo scorso il Ministero dell’Interno aveva stabilito che le targhe Prova fossero utilizzabili soltanto sui veicoli non ancora immatricolati. Una decisione quanto mai insensata visto che da sempre le stesse targhe Prova sono appannaggio di operatori del settore (venditori, collaudatori, meccanici, ecc) che le utilizzano nello svolgimento della loro mansione.

Tale targa, infatti, serve a garantire che l’operatore circoli con una autovettura sicuramente assicurata e serve a eliminare il rischio che al proprietario possano arrivare contravvenzioni rilevate con l’utilizzo della targa in prova. Le targhe Prova sono per l’appunto legate a una polizza assicurativa che segue la targa e sono collegate al proprietario della targa Prova e non a quello della vettura in oggetto. Proprio per questo motivo la vettura con targa in prova può essere utilizzata esclusivamente dai soggetti registrati a nome della targa e non per scopi personali al di fuori dell’orario lavorativo, per esempio.

Uso delle targhe Prova: piccola deroga

Proprio per risolvere almeno per il momento la questione e andare incontro alle esigenze del settore auto, in attesa di un maggiore chiarimento dal punto di vista legislativo, il Ministero dell’Interno ha deciso di bloccare le sanzioni contro chi viene accusato di utilizzo irregolare della targa Prova. Occhio però che la deroga è purtroppo solo provvisoria e potrà quindi a breve scadere. Non ci resta allora che attendere il Consiglio di Stato che emani il giudizio definitivo sull’argomento mettendo finalmente chiarezza a una questione importante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime