a cura di Redazione Automobilismo - 30 dicembre 2019

Pedaggio Autostrade: nessun aumento con il nuovo anno

I classici aumenti delle tariffe dei pedaggi autostradali, entranti in vigore con il nuovo anno, sono stati rimandati fino al 31 luglio 2020.

1/5

Il Consiglio dei Ministri ha finalmente dato il via libera al decreto Milleproroghe. Un lungo calvario che ha trovato una soluzione solamente nella formula “salvo intese” che prevede quindi che i testi potranno essere riveduti e corretti prima dell'invio al Parlamento o della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ma almeno per ora è stato approvato. Questo decreto contiene molte norme importanti per il mondo della mobilità tra le quali le concessioni autostradali, il pagamento del bollo auto, gli incentivi per l’acquisto di motorini o scooter ibridi e elettrici per chi rottama le due ruote e i tanto odiati aumenti delle tariffe dei pedaggi autostradali che come di consueto ogni anno trovavano l’applicazione del ben noto aumento.

Bene, quest’anno i molti automobilisti soliti utilizzare le autostrade potranno tirare un sospiro di sollievo anche se per un tempo non poi così lungo. Stando, infatti, al testo che ha trovato approvazione, le tariffe dei pedaggi autostradali non verranno aumentati allo scattare del 1° gennaio 2020 ma rimarranno congelate al livello del 2019 fino almeno al 31 luglio 2020. Una decisione presa dall’attuale Governo che ha richiesto esplicitamente che prima vengano perfezionati gli aggiornamenti dei piani economici-finanziari delle concessionarie stesse e poi valutati gli eventuali aumenti dei pedaggi sulla maggior parte delle nostre tratte autostradali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News