Statistiche web
12 December 2022

Opel Grandland GSe, arriva la versione più performante

La caratterizzazione più sportiva introdotta da Opel e riservata ai modelli elettrificati si espande. Il primo modello a debuttare era stata l’Astra GSe ibrida plug-in da 225 Cv e 360 Nm...

1/12

La caratterizzazione più sportiva introdotta da Opel e riservata ai modelli elettrificati si espande. Il primo modello a debuttare era stata l’Astra GSe ibrida plug-in da 225 Cv e 360 Nm di coppia anche nella variante Sports Tourer che sarà in vendita all’inizio del 2023 con prezzi da 48.050 euro.

I dettagli dell’Astra più hot partendo dallo stile sono dei cerchi in lega da 18 pollici Manta ispirati dal concept svelato nel 2021 e per i paraurti anteriore e posteriore con design esclusivo.

E’ poi presente il badge GSe sul portellone, mentre l’abitacolo presenta dei sedili sportivi in Alcantara sviluppati appositamente per questa versione.

La strumentazione tecnologica è confermata a partire dal doppio display da 10 pollici per il computer di bordo e per il sistema multimediale. Le Astra GSe hanno un assetto ribassato di 10 mm rispetto agli altri allestimenti a cui si aggiunge una taratura di sospensioni, sterzo e freni più orientata alla guida sportiva.

In particolare le GSe sono dotate di ammortizzatori che adattano la risposta in base alla velocità e alle condizioni della strada. Inoltre il controllo della stabilità è stato rivisto per garantire un feeling ancora più sportivo.

Motore a parte Opel non ha fornito ulteriori dati tecnici, ma è probabile che si tratta del motore della Peugeot 308 che abbina il 1.600 cc turbo a benzina all’unità elettrica che consente uno scatto da 0 a 100 km/h in un tempo dichiarato di 7,5 secondi e una velocità massima di 235 km/h per un’autonomia a zero emissioni molto vicina ai 60 km.

Ma il programma del nuovo brand, come detto, si è allargato di recente con la Grandland GSe da 300 Cv il Suv plug-in hybrid. Il Suv medio del marchio tedesco è già disponibile nelle varianti benzina con ibrido ricaricabile: l’allestimento GSe appena lanciato abbina questa soluzione a una declinazione dall’indole più sportiva, sia dal punto di vista estetico che tecnico.

Il powertrain è quello più potente, da 300 Cv, che combina il 1.600 turbo e il cambio automatico con due motori elettrici, uno per asse, offrendo così uno schema a trazione integrale: così allestita, la Grandland è in grado di toccare i 100 kmh in 6,1 secondi e di raggiungere una velocità di 235 km/h, a fronte di un consumo medio di 1,3 l/100 km, per emissioni di 29-31 g/km di CO2.

Look naturalmente più aggressivo, ma è l’assetto a cambiare il carattere. A livello di design, la variante GSe si fa riconoscere per i cerchi da 19 pollici bicolore e gli elementi esterni in colore vettura, ma la personalità della vettura non si esaurisce solo così: debuttano, tra le nuove dotazioni, un servosterzo con taratura specifica, l’assetto sportivo con molle ed ammortizzatori Koni e un pacchetto aerodinamico con un nuovo diffusore posteriore.

In aggiunta l’abitacolo è caratterizzato inoltre dai sedili sportivi AGR rivestiti in pelle e Alcantara. A richiesta, infine, sarà possibile adottare l’originale livrea bicolore con al centro della proposta il cofano nero, una soluzione in grado di rendere la nuova Opel Grandland GSe decisamente più aggressiva.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA