NISSAN TOWNSTAR, capace di tutto

La Casa giapponese si rafforza nel settore dei veicoli commerciali con il compatto Townstar, che inaugura una nuova generazione di modelli all’avanguardia in tema di rispetto dell’ambiente, come sottolineato dalla disponibilità in gamma di una versione full electric....

1/10

Alla Nissan la scelta di puntare sui veicoli commerciali è una delle tante sfide che il brand giapponese si è dato da tempo. Per farlo al meglio ha presentato un nuovo prodotto: si tratta del Townstar un veicolo commerciale compatto che così inaugura la nuova generazione di LCV Nissan. Disponibile con motore benzina o con motore 100% elettrico e dotato di una ricca dotazione di tecnologie per il confort e la sicurezza, Townstar risponde al meglio alle esigenze dei clienti business ed è in linea con le tendenze del mercato LCV.

Un mercato che fa registrare una crescita del 2,1% da gennaio ad agosto 2021 rispetto allo stesso periodo del 2019, sostenuta dallo sviluppo dell’e-commerce con consegne dell’ultimo miglio, che ha subito una forte accelerazione negli ultimi due anni. Inoltre, normative sempre più stringenti in tema di emissioni inquinanti e restrizioni alla circolazione nei centri storici dei principali comuni italiani hanno innescato una tendenza all’elettrificazione, con una quota di LCV elettrici che nei primi 8 mesi dell’anno è pari a 1,2% raddoppiata rispetto allo stesso periodo del 2019.

Questa tendenza è destinata ad accentuarsi con l’entrata in vigore di nuovi limiti alle emissioni inquinanti previsti nel 2025 e nel 2030. Efficiente e pulito Ad un mercato LCV in evoluzione Nissan risponde con una strategia basata su tre punti: prodotto, competitività, concessionarie focalizzate e specializzate.

Townstar e in particolare la versione 100% elettrica, raccoglie l’eredità di e-NV200 e si propone come una delle soluzioni di mobilità sostenibile e per le consegne dell’ultimo miglio anche nelle situazioni di limitazioni al traffico e nelle zone precluse ai veicoli più inquinanti. Lo small van punta a diventare l’erede dei fortunatissimi NV200 ed e-NV200.

La grande sorpresa è rappresentata del fatto che non c’è una motorizzazione diesel in gamma e visto che Townstar è dotato di soli propulsori o a benzina. Implementate anche le dotazioni di sicurezza e assistenza alla guida e notevole il passo in avanti nel design di esterni e dell’abitacolo.

Il Townstar riprende la vecchia denominazione “star” del van Nissan, recentemente abbandonata in virtù delle sigle NV che sta per Nissan Van o NP o Nissan Pick-Up, con il prefisso Town che tradisce come si scelga la città come il principale ambiente in cui si dovrà muovere il nuovo furgone nipponico.

Van e combi
Pensato per la massima efficienza e versatilità nei contesti urbani, il nuovo Townstar offre due tipi di motorizzazione per entrambe le versioni van e combi per trasporto passeggeri: un 1.300 cc a benzina da 130 Cv e 240 Nm di coppia Euro 6d-Full e un motore 100% elettrico con batteria da 44 kWh e 245 Nm di coppia.

La versione elettrica, sostituisce nel line up e-NV200 e dispone di un avanzato sistema di gestione dei consumi e un di sistema di raffreddamento della batteria. Così rispetto all’e-NV200 il nuovo Townstar offre una percorrenza più lunga con singola ricarica con un’autonomia di 285 km in ciclo WLTP. Il vano di carico della di Townstar Van ha un volumetria di 3,9 metri cubi, con paratia girevole, e può ospitare agevolmente fino a due europallet e fino 800 kg di peso, mentre la capacità di traino è di 1.500 kg. Le porte scorrevoli laterali facilitano le operazioni di scarico e scarico del veicolo, che in alternativa può essere allestito, detro, con portelloni a doppio battente 60/40 con apertura di 180° o singolo portellone posteriore. L’ampia zona di carico comprende uno spazio dedicato a un vero e proprio “ufficio di bordo”. Townstar è equipaggiato con oltre 20 soluzioni per la sicurezza e l’assistenza alla guida. La stabilità durante la guida è assicurata dal Side Wind Assist che protegge dalle raffiche di vento laterali e dal Trailer Sway Assist.

In città si può fare affidamento sulla frenata di emergenza con riconoscimento dei pedoni e dei ciclisti, sul sistema di parcheggio automatico e il cruise control intelligente. Debutta su un van Nissan l’Around View Monitor (AVM). In aggiunta, inoltre, il ProPILOT regola l’accelerazione, la frenata, lo stop e la ripartenza, mantenendo il veicolo all’interno della corsia di marcia. di serie su tutta la gamma E-Call, Apple CarPlay o Android Auto e la ricarica wireless del telefono sono presenti su tutta la gamma. Sulla versione EV inoltre, sono disponibili ulteriori funzioni avanzate di connettività, accessibili tramite un touchscreen da 8 pollici. L’abitacolo del nuovo Townstar inoltre offre a professionisti e privati il confort di un’autovettura grazie all’alta qualità dei rivestimenti di sedili e portiere, la moderna consolle centrale e le finiture del cruscotto. Il Townstar 100% elettrico, inoltre, riflette gli spunti estetici di Ariya, compresi i fari Led di serie, lo scudo frontale aerodinamico con motivo kumiko e le luci diurne con design V-motion.

La versione benzina si distingue per il look aggressivo e dinamico conferito dalla griglia multilivello. Il nuovo Townstar, così come tutta la gamma LCV Nissan, è coperto da garanzia paneuropea leader di settore, pari a 5 anni o 160.000 km, oltre alla garanzia di 8 anni o 160.000 km sulla batteria della versione 100% elettrica. Sono inclusi la copertura paraurti, la garanzia sulla verniciatura, e l’assistenza stradale, per la massima tranquillità dei clienti. Il lancio di Townstar si inserisce nell’ambito di una nuova strategia del brand nell’ambito dei veicoli commerciali in Europa che interessa anche gli altri due prodotti Primastar e Interstar che si rinnovano nel look e nelle dotazioni. In un mercato italiano LCV particolarmente eterogeneo, Nissan punta all’incremento dei volumi con un una rete di concessionarie tutte abilitate alla vendita di veicoli commerciali leggeri, presidiando le zone con maggiori opportunità commerciali tramite operatori specializzati.

Questi operatori, denominati Nissan Business Center, devono rispondere a specifici requisiti in termini di strutture, mezzi e personale. In particolare, la forza vendita ha un ruolo centrale nell’implementazione della strategia Nissan ed è dimensionata coerentemente agli obiettivi di business sul territorio. Tutti i Nissan Business Center devono avere almeno un venditore LCV dedicato, chiamato a partecipare regolarmente a piani formativi su prodotto e tecniche di vendita.

Agli specialisti è inoltre richiesto di avere un numero congruo di veicoli in esposizione e disponibili come veicolo di cortesia, per permettere ai clienti di familiarizzare con la gamma Nissan LCV e avere la mobilità garantita nei periodi di fermo del proprio veicolo in officina. I Nissan Business Center saranno in totale 45 operativi in tutta Italia e anche in grado di coprire la maggioranza del mercato nazionale LCV. La forza dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, nell’ambito del piano di trasformazione Nissan NEXT, offre importanti vantaggi competitivi che permetteranno al brand di vedere crescere la sua presenza nel mercato europeo dei veicoli commerciali leggeri.

Townstar, primo modello europeo con il nuovo logo Nissan, è realizzato sulla base della piattaforma CMF-CD dell’Alleanza e prodotto nello stabilimento europeo di Maubeuge in Francia. Interstar e Primastar, invece, sono realizzati rispettivamente presso gli stabilimenti di Batilly e Saundouville sempre in Francia. Punto di forza di tutti gli LCV di Nissan è come detto la garanzia paneuropea sui veicoli e nel caso dei modelli elettrici anche sulla batteria per la totale serenità di chi sceglie un veicolo commerciale Nissan come suo principale oltre che affidabile compagno di lavoro. G attualità nissan attualità nissan

1/10

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA