a cura di Redazione Automobilismo - 01 marzo 2018

I cinesi della Geely approdano in Daimler

Il proprietario del colosso orientale è diventato il primo azionista esterno della Casa di Stoccarda.

Il Gruppo tedesco Daimler-Mercedes lo ha confermato con una nota stampa ufficiale e la notizia ha subito fatto il giro del mondo facendo tremare tutte le borse, nessuna esclusa. Li Shufu, l'imprenditore milionario fondatore e proprietario tanto del gruppo Zhejiang Geely Holding quanto del gruppo cinese Geely, avrebbe sferrato un ingente attacco alle azioni della società tedesca presenti sui mercati azionari.

Con un'azione mirata nell'arco delle scorse settimane il colosso orientale si è di fatto portato a casa 103.619.340 azioni, equivalenti al 9,69% del capitale del Gruppo tedesco, alla modica cifra di 7,3 miliardi di euro. Un'azione, intrapresa direttamente da Li Shufu a titolo personale e non sotto le veci del Gruppo Geely, che avviene a pochi mesi dalla non buona riuscita dell'accordo tra i cinesi e gli stessi tedeschi per una più ampia collaborazione.

La Daimler-Mercedes, confermando l'ingresso della cinese Geely all'interno del suo capitale, è lieta di accogliere un nuovo azionista che crede nell'azienda, nella sua strategia, nelle sue capacità e nei suoi ideali per il futuro. Un azionista di maggioranza che va ad affiancarsi al fondo sovrano del Kuwait (6,8%), al BlackRock (6%) e all'alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi (3,1%). Un interesse quello dell'imprenditore cinese che punta alle capacità e alle conoscenze di Mercedes-Benz in materia di batterie in vista delle future macchine elettriche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultima anteprime