Nuova Chevrolet Corvette Stingray, nel regno di mezzo

Tra le auto sportive più potenti, la Corvette è sempre stata la più economica. Questo non cambia nemmeno con l'ottava generazione "Vette", per la quale servono 86.900 euro, in veste coupé. La cabriolet con hardtop elettrico parte da 93.400 euro. Ovviamente con un equipaggiamento completo che include rivestimenti in pelle, sedili sportivi a 8 regolazioni elettriche un head-up display e un potente sistema audio Bose con 14 altoparlanti. Ma la vera novità è tutto stottopelle con gli americani che hanno detto addio...

1/24

Tra le auto sportive più potenti, la Corvette è sempre stata la più economica. Questo non cambia nemmeno con l'ottava generazione "Vette", per la quale servono 86.900 euro, in veste coupé. La cabriolet con hardtop elettrico parte da 93.400 euro.

Ovviamente con un equipaggiamento completo che include rivestimenti in pelle, sedili sportivi a 8 regolazioni elettriche un head-up display e un potente sistema audio Bose con 14 altoparlanti.

Ma la vera novità è tutto sottopelle con gli americani che hanno detto addio al motore anteriore dopo decenni di produzione: il potente motore aspirato a otto cilindri da 6,2 litri è accovacciato direttamente dietro i due sedili anteriori, isolato dai passeggeri e posizionato molto in basso per garantire un baricentro basso.

Il motore centrale ha lo scopo di aumentare notevolmente l'equilibrio di questa nuova Corvette e portare significativamente una maggiore agilità tra le sue doti.

Puristi e nostalgici a parte, la direzione in Casa Corvette è decisamente cambiata. Gli americani fanno sul serio e vogliono finalmente attaccare l'élite delle auto sportive, vedi Ferrari, Lamborghini e Porsche. Esattamente quelli che erano soliti schernirli.

Il motore centrale V8 da solo fornisce alla Corvette le argomentazioni migliori, poiché la distribuzione dei pesi è nettamente migliorata. Inoltre, c'è un nuovo telaio appena messo a punto con ammortizzatori adattivi (Magnetic Selective Ride Control), che rende questa Corvette molto più dinamica. Senza sacrificare l' uso quotidiano, con due bauli, uno nella parte anteriore e uno in quella posteriore. Capacità totale? 357 litri.

Se necessario, la Corvette Stingray a trazione posteriore accelera da 0-100 km/h in 3,5 secondi netti e arriva senza troppo sforzo a 296 km/h . Negli Stati Uniti, l'ottava "Vette" corre ancora più veloce e tocca i 100 km/ in meno di secondi e raggiunge i 312 km/h di velocità massima.

Perchè? Presto detto: invece degli originali 495 CV, la versione europea da noi offerta eroga "solo" 482 CV. Il motivo? La Corvette deve soddisfare la normativa Euro 6d, quindi è stato necessario installare un filtro antiparticolato aggiuntivo per il mercato europeo, il che significa che la Corvette perde 13 CV, almeno sulla carta.

Ben inteso, potenza ce n'è in abbondanza e può essere richiamata in qualsiasi momento anche a basse velocità. Per garantire che l'alimentazione dell'olio non si fermi anche in curva o quando siete a caccia del tempo sul giro in pista, Chevrolet ha anche previsto per il V8 small-block la lubrificazione a carter secco per una migliore lubrificazione e un baricentro basso.


Il fatto che gli americani prendano molto sul serio la loro nuova muscle car è dimostrato dal Launch Control, con il quale è possibile ottenere i migliori risultati in accelerazione. Grazie al registratore di dati, anche questo di serie, è possibile registrare su video anche ulteriori parametri come la selezione delle marce, la forza frenante e il sound del V8 Corvette. In alternativa, la Dash Cam può essere utilizzata anche per monitorare i viaggi nel traffico stradale.

All'interno, la Corvette presenta come una riuscita miscela di classico e moderno. La consolle centrale si inclina verso il guidatore. Sulla metà destra c'è una lunghissima fila di interruttori per l'aria condizionata. Qui i sedili possono essere riscaldati o ventilati e la temperatura può essere modificata.

In termini di selezione dei materiali, la Corvette ha fatto passi da gigante; la pelle è decisamente di alta qualità e la lavorazione non può più essere lontanamente paragonata a quella delle generazioni precedenti.

Il guidatore ha di fronte un quadro strumenti completamente digitale con un contagiri situato centralmente. Il layout del display cambia a seconda del programma di guida che avete appena inserito. In modalità cruising, l'otto cilindri, sussurra delicatamente alle vostre spalle e la Corvette sfoggia un incredibile comfort di guida che altre supercar possono soltanto sognare.

Se, d'altra parte, passate alla modalità Sport, la Corvette apparentemente addomesticata cambia inconfondibilmente il suo carattere. Dr. Jekyll e Mr. Hyde, è proprio il caso di dirlo. In generale, la Corvette offre molti programmi di guida. Inoltre, in modalità dinamica, il conducente può regolare individualmente lo sterzo, il telaio e la risposta dei freni fino al controllo della trazione in base al vostro stile di guida personale. In questo caso, la Corvette si catapulta letteralmente in avanti, mentre il V8 cambia timbro e ruggisce profondamente alle vostre spalle.

1/24

Allo stesso tempo, la sospensione adattiva mostra i muscoli e lo sterzo regala un feedback inconfondibilmente più nitido. La Corvette si guida in modo molto agile e offre al suo pilota, pardon guidatore, non solo un'elevata precisione, ma anche un comportamento prevedibile. Solo in condizioni di pioggia o bagnato, dimenticatevi di godervi appieno le alte prestazioni di cui è capace.

Può capitare che la Vette scodi amabilmente nonostante l'ESP ben calibrato e la generosa gommatura 305 degli pneumatici Michelin al posteriore. Si dovrebbe anche prestare attenzione quando si passa troppo zelanti su strade appena umide.

Anche la modalità "crociera ultra comoda" con questa nuova muscle car ha il suo fascino. Soprattutto perché la Corvette offre un livello sorprendentemente alto di comfort di guida per un'auto sportiva e dinamica.


Con uno stile di guida soft e compassato, il consumo medio dichiarato è di 12,1 litri e può anche essere raggiunto senza problemi. Senza la disattivazione dei cilindri, che interrompe quattro delle otto camere di combustione nell'intervallo di carico parziale, il consumo sarebbe probabilmente molto più elevato.

Ma non appena la Corvette, torna all'attacco è capace di bere come un un marinaio in congedo a terra. Dopo il nostro tour, che è stato spesso guidato alla massima velocità, il computer di bordo ha inesorabilmente emesso il suo verdetto : 23,6 litri ogni 100 km. Però , a ben pensarci, anche da questo punto di vista, la Corvette è assolutamente alla pari con molte delle consolidate rivali sportive.

Ma a 86.900 euro, la Corvette è, e rimane, un oggetto decisamente attraente.

1/14

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA