NUOVE BMW M3 ed M4, arriva anche la trazione integrale M xDrive

A 35 anni dal debutto della prima BMW M3, BMW M GmbH presenta l'ultima generazione delle sue auto sportive ad alte prestazioni, con un' offerta davvero ampia. Per la prima volta i modelli sportivi M3 e M4 sono disponibili anche a trazione integrale. E per la Touring....

1/29

La sorella maggiore, la BMW M5 ha aperto la strada: la trazione integrale può funzionare, eccome, anche su un modello M. Un' opzione che giunge ora anche sulle più "piccole" M3 ed M4, solo però sulle varianti Competition da 510 cavalli; i più puristi potranno comunque dormire sonni tranquilli dato che la trazione integrale affianca soltanto, e non sostituisce affatto, la più classica trazione posteriore.

MOTORE

Il motore 3.0 litri twin-turbo sei cilindri che equipaggia la nuova BMW M3 e la nuova BMW M4 Coupé sviluppa la coppia massima di 550 Nm (405 lb-ft) per un arco di giri compreso da 2.650 a 6.130 giri. La sua potenza massima di 353 kW/480 CV è disponibile a 6.250 giri/min. Il sei cilindri sui modelli Competition mantiene anche la coppia di picco su un'ampia banda di giri, con 650 Nm (479 lb-ft) tra 2.750 e 5.500 giri/min. La potenza massima di 375 kW/510 CV è sviluppata a 6.250 giri/min, con la linea rossa del motore che arriva a 7.200 giri/min.

PRESTAZIONI

La nuova BMW M3 e la nuova BMW M4 BMW Coupé richiedono solo 4,2 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h; da 0 a 200 km/h impiegano solo 13,7 secondi. I modelli Competition accelerano ciascuno da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e da 0 a 200 km/h in 12,5 secondi. Una piccola curiosità: entrambi i modelli a trazione integrale pesano 50 chilogrammi in più rispetto a quelle a trazione posteriore, ma la maggiore motricità permette loro di accelerare da 0-100 km/h in 4 decimi in meno.

TRAZIONE INTEGRALE M xDrive

Anche sulle Competition M xDrive se volete divertirvi, potete passare alla pura trazione posteriore. Il sistema M xDrive utilizza infatti una frizione multidisco a controllo elettronico nella scatola del cambio per una distribuzione uniforme e soprattutto completamente variabile della coppia motrice tra le ruote anteriori e quelle posteriori. Ovviamente BMW non si è limitata ad aggiungere un sistema di trazione integrale e basta. Hanno equipaggiato le auto con un assale anteriore riprogettato ed un rapporto di sterzo modificato. Non solo, il compito di trasmettere la potenza ai differenziali anteriore e posteriore è gestito da alberi di trasmissione progettati specificamente per la BMW M3 Competition Sedan M xDrive e la BMW M4 Competition Coupé M xDrive.

M Drift Analyzer
L'optional M Drive Professional, al suo debutto proprio sull' M3 ed M4, comprende il nuovo M Traction Control, che consente di adattare la nuova funzione integrata di limitazione dello slittamento delle ruote del sistema DSC attraverso dieci step alle preferenze e alle esigenze personali del guidatore. L'M Drift Analyzer, registra e valuta i dati registrati durante la guida e le manovre dinamiche in curva, e l'M Laptimer, che fornisce i tempi sul giro e altre informazioni generate durante le vostre sessioni in pista.

Numerosissime anche le possibilità di impostazioni differenti per motore, telaio, sterzo ed anche... per il sistema frenante. Potete anche richiamare facilmente due settaggi da voi pre impostati della configurazione generale del veicolo in qualsiasi momento utilizzando i pulsanti M sul volante.

Per la BMW M3 Touring occorrerà attendere ancora un po' , assicurano in BMW, ma è ancora in fase di sviluppo. Sempre durante il 2021 la divisione BMW M GmbH presenterà anche per la prima volta un'automobile ad alte prestazioni a propulsione 100% elettrica. Il listino infine parte dai 95.900 euro richiesti per la M3 (100400 euro per la Competition) e i 96.500 euro per la M4, che diventno 101.000 per la Competition.

Le ultime news video

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA