Autostrade liguri: è già bollino nero

Con l’arrivo dei primi esodi estivi, scattano code chilometriche, causate principalmente dalla miriade di lavori di manutenzione non portati a termine durane il lock-down da Coronavirus.

1/5

Le autostrade della Liguria sono nuovamente nel caos. Dopo le numerose interruzioni e i continui disagi pre Covid-19, generati dai cantieri per la messa in sicurezza di ponti, viadotti e gallerie, ecco ora la concreta possibilità che intere tratte autostradali vengano completamente chiuse al traffico per dare modo agli operai di portare a termine queste importanti opere di manutenzione. Il mancato proseguimento dei lavori durante il lock-down da Coronavirus, il perpetuarsi dei cantieri con relativi restringimenti a una corsa e cambio di carreggiata e l’avvio dei primi esodi estivi, dettati non solo dal calendario ma anche dal bel tempo e dal forte caldo che sta attanagliando la nostra penisola, ha generato nei giorni scorsi e continuerà a generare nei prossimi weekend interminabili code, rallentamenti e pesanti disagi per tutti i vacanzieri, pendolari, lavoratori e utilizzatori delle autostrade liguri.

Una scelta, quella di chiudere intere tratte autostradali liguri, che dovrebbe protrarsi fino al 15 luglio o comunque fino al termine dei lavori di manutenzione e che porterebbe alla chiusura unicamente durante la settimana, lasciando, invece, la libera circolazione durante il weekend con però la continua presenza dei cantieri a congestionare ulteriormente il traffico. Sembra questa la strada che Autostrade per l’Italia sta prendendo in considerazione per salvaguardare i criteri di massima sicurezza e in assenza di indicazioni dal Mit. Autostrade, infatti, non sarebbe in grado di rispettare le scadenze previste (15 luglio) se non chiudendo l’intera rete. Le tratte coinvolte sono quelle che includono le 14 gallerie già sottoposte a lavori e dove oggi sono presenti salti di carreggiata. Ecco perché il Mit starebbe preparando una graduatoria delle priorità, dando la precedenza ai tunnel che hanno bisogno di ispezioni immediate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News