a cura di Redazione Automobilismo - 27 aprile 2019

Aeroporto Linate: multe in mano al comune di Milano?

Un tesoretto potenziale di alcuni milioni di euro all’anno potrebbero presto finire nelle tasche del comune meneghino. A decidere però sarà lo stesso comune di Segrate.

I piazzali arrivi e partenze antistanti l'aeroporto di Milano Linate sono una notevole fonte di denaro per le casse del comune che ne amministra le sanzioni. Fino ad oggi a occuparsi di emettere le multe su quest'area era il comune di Segrate ma anche lo stesso comune di Milano non era sicuramente all'oscuro di quale fosse il guadagno offerto da quel territorio. Non per niente lo stesso comune di Milano per anni ha disinvoltamente inviato i propri vigili urbani fuori dal proprio territorio di competenza, violando di conseguenza la legge, per usufruire di questo "pentolone d'oro".

Ora però le cose potrebbero definitivamente cambiare. Se il consiglio comunale di Segrate dovesse approvare la convenzione che prevede, di fatto, la cessione di sovranità su questo territorio al comune di Milano, lo stesso comune meneghino si troverebbe a poter amministrare i circa 120 mila verbali che vengono emessi ogni 3 anni equivalenti a un tesoretto potenziale di alcuni milioni di euro all’anno. “Le parti concordano che l’applicazione delle sanzioni sulle violazioni accertate mediante la lettura delle targhe tramite i sistemi automatici di rilevazione elettronica degli accessi al piano partenze dell’aeroporto di Milano Linate sarà gestita dalla centrale operativa del sistema di controllo e monitoraggio del traffico del comune di Milano ed EVENTUALMENTE estesa per una giornata alla settimana alle centrali dei comuni di Segrate e Peschiera Borromeo quando le stesse risulteranno attive e con procedure adeguatamente integrate con quelle in uso dal comune di Milano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime News