Statistiche web
30 January 2023

SPECIALE NOVITA 2023

Dopo un 2022 con poche anteprime dovute alla scarsa disponibilità di microchip, che ha aumentato a dismisura i tempi di attesa, il mercato dell’auto riparte....

1/14

È nata una stella? La Jeep Avenger è una della novità più attese del 2023. Sia perché è un Suv di dimensioni ridotte, la tipologia di auto più richiesta dal grande pubblico, ma anche perché è offerta sia in modalità elettrica con un’autonomia di circa 400 km che a benzina. Che si tratti di un’autentica Jeep non ci sono dubbi visto che verrà proposta anche in versione più fuoristradista.

L’Avenger è già ordinabile nella versione di lancio che è la 1St Edition con tutto di serie e anche di più ad un prezzo di 39.500 euro. Nelle concessionarie, invece, ci sarà soltanto a partire dal mese di febbraio e da allora in poi i prezzi di listino partiranno da una base di 26.900 euro.

Alfa Romeo ha aperto gli ordini per le Giulia e Stelvio aggiornate all’insegna di un forte family feeling con la Tonale. La berlina e la Suv hanno ereditato dall’ultimo modello lanciato dal Biscione anche una gamma basata su quattro allestimenti - Super, Sprint, Ti, Veloce, Competizione - che si combinano a un’offerta di motorizzazioni tradizionale, declinata in due varianti a gasolio e una benzina, tutte abbinate al cambio automatico a 8 rapporti.

La versione Competizione, basata sull’allestimento Veloce, si caratterizza per la tinta esterna grigio opaco Moon Light, le pinze dei freni rosse, i cerchi di lega da 21 pollici, i rivestimenti di pelle nera con cuciture rosse per sedili e plancia, l’impianto audio Harman Kardon, i vetri oscurati e le sospensioni attive.

La Stelvio apre con prezzi di listino a partire da 53.150 euro per la versione con motore 2.200 cc turbodiesel da 160 Cv a trazione posteriore che offre di serie, tra gli altri, l’infotainment da 8,8 pollici con navigatore, keyless e ricarica wireless. La Giulia ricalca il medesimo schema con listini che partono sempre per il diesel, da 47.050 euro, con la 2.200 cc da 160 Cv a trazione posteriore offerta nell’allestimento Super.

Entrambi i modelli saranno disponibili in tutte le concessionarie a partire da febbraio. Sempre in tema di crossover sono tre le novità a corrente di Ford previste nel corso del 2023: la nuova Puma elettrica da circa 35.000 euro e due crossover una delle quali con una carrozzeria più dinamica.

E veniamo alla Smart #1. Il brand di Mercedes cogestito con il partner cinese Geely volta pagina e si smarca dalla city car per debuttare con un più accattivante modello a ruote alte di dimensioni compatte, ma non più supermini. Lungo 427 cm è disponibile in modalità full electric col motore a batteria al retrotreno per una trazione posteriore accreditato di 272 Cv di potenza per un’autonomia di circa 440 Cv.

Sarà proposta anche in versione Brabus che aggiunge un secondo motore a batteria all’avantreno per complessivi 428 Cv. Bruciante lo 0-100 km/h dichiarato in appena 3,9 secondi. L’abitacolo è accogliente e ben rifinito, mentre a dominare la plancia è lo schermo da 9 pollici per il cruscotto a cui si aggiunge quello centrale da 12,8 pollici per i servizi di bordo. Infine un tunnel centrale sotto cui è ricavato un ampio vano portaoggetti che separa i sedili anteriori. I prezzi di listino partono da una base di partenza di 40.650 euro. E nelle concessionarie sarà già disponibile a partire da questo mese.

Le applicazioni dell’intelligenza artificiale nel settore auto sono molteplici e vanno dai sistemi di assistenza alla guida in grado di migliorarsi continuamente con l’esperienza o ai sistemi multimediali che apprendono le abitudini di chi è alla guida. Ma può essere utile anche nel design. Audi che è da sempre all’avanguardia usa un software, il FelGan grazie al quale i designer hanno realizzato i cerchi del suv-coupé a batteria realizzato sulla base del concept Activesphere.

In Audi lo considerano “il compagno perfetto per le audaci avventure all’aria aperta”.

Il tanto atteso giorno dell’elettrificazione dello Scorpione è arrivato. La Nuova Abarth 500e, questo è il nome ufficiale del nuovo modello, derivata dalla Fiat Nuova 500 elettrica, debutta in Europa con una forte dose di innovazione.

La versione di lancio, 500e Scorpionissima, sarà ordinabile da febbraio 2023 con prezzi da 43.000 euro. La nuova era si apre con un prodotto che segue la formula che rinnova il credo di Carlo Abarth: la ricerca della massima prestazione. Per questo, la Nuova 500 è stata rivista sotto ogni punto di vista: dal powertrain, al telaio, dalla distribuzione dei pesi e all’assetto, il tutto alla ricerca di sensazioni di guida il più possibile sportive.

Per convincere gli irriducibili, la 500e è stata messa a confronto con la 695 a benzina risultando più rapida sia nell’accelerazione che nella ripresa, con circa un secondo di vantaggio sia sul 40-60 km/h sia sul 60-100 km/h. Dopo la nuova Honda Civic, arriva la versione performante, la Type R che pur mantenendo la trazione anteriore aumenta i cavalli fino a 329 Cv. Le prestazioni aumentano: lo 0-100 km/h è in 5,4 secondi e la velocità di punta è di 275 km/h. Il cambio è di rigore manuale. È in vendita da marzo ad un prezzo di 58.300 euro.

Mercedes ha annuncia i prezzi della sua vettura più compatta, la Classe A, della quale aveva svelato di recente il restyling di metà carriera. La rinnovata Classe A sarà disponibile in Italia nella duplice versione compatta e berlina, rispettivamente a partire da 35.120 euro per la A 180 Automatic Executive da 116 Cv. Nelle concessionarie sarà a partire dal mese di febbraio.

Avviato con Classe A e Classe B il ciclo dei restyling nel segmento compatto, tocca anche alla Mercedes CLA – coupé e shooting brake – rinnovarsi a metà del proprio ciclo vitale.

Le versioni proposte sul mercato spaziano dal motore 1.3 litri benzina di CLA 180 e CLA 200, rispettivamente da 136 e 163 cavalli, ai 2 litri CLA 220 e 250. Sono entrambi 4Matic: 190 e 224 cavalli in gioco, 6,9 lt/100 km il dato di consumo. Tutti i propulsori sono accoppiati a un cambio doppia frizione, 7 o 8 marce. Il 2 litri delle Mercedes-AMG CLA 35 non resta escluso dall’elettrificazione mild-hybrid e il supporto da 14 cavalli si somma ai 306 cavalli del quattro cilindri (4″9 in accelerazione da 0 a 100 km/h, 250 km/h). Sul fronte diesel, la cilindrata 2 litri è unica, i livelli di potenza sono tre: CLA 180d da 116 cv, CLA 200d da 150 cavalli e CLA 220d da 190 cavalli.

Modena, Trofeo e Folgore, sono queste le tre versioni che Maserati ha scelto di presentare al debutto della GranTurismo, aprendo un nuovo capitolo della propria storia.

La seconda generazione della coupé quattro posti del Tridente propone una nuova configurazione meccanica per ospitare sia motori termici longitudinali che la variante elettrica Folgore. Ai tre modelli si aggiungerà per un periodo limitato la Launch Edition PrimaSerie 75th Anniversary che celebra l’anniversario delle GT modenesi.

I prezzi partono da circa 150.000 euro con l’avvio delle consegne in giugno. Il design è l’unione dei nuovi stilemi Maserati introdotti con la Grecale e la MC20 e le linee classiche del modello uscente. Il cofano è quindi lungo e sinuoso e misura ben 3 metri quadrati integrando parte dei passaruota, mentre il terzo volume utile per offrire un adeguato vano per i bagagli di tutti gli occupanti è molto più armonizzato con la curvatura del tetto.

Con la nuova MX-30 R-EV, l’offerta si amplia in Casa Mazda, resta una trazione sempre e solo elettrica, ma alla possibilità di ricarica della batteria “alla spina” si somma la produzione d’energia garantita dal motore termico. Diventa, formalmente, un sistema ibrido plug-in, dotato di un’autonomia di marcia a zero emissioni adeguata e nessun patema da ricarica. In termini concreti, un’elettrica con range extender termico.

Su MX-30 R-EV il motore Wankel è installato in posizione coassiale al motore elettrico di trazione e a quello di recupero energetico. Grazie al serbatoio di benzina da 50 litri è in grado di produrre 74 cavalli da una cilindrata di 830 cc: il generatore elettrico traduce, mediante l’inverter, la potenza prodotta in corrente per la batteria.

Volvo amplierà l'offerta entrando nel perimetro dei B-suv con l'elettrica EX30. Avrà un ruolo cruciale per introdurre al marchio un cliente giovane, alla prima auto e con una proposta che sarà anche in abbonamento.

La casa svedese offrirà la EX30 anche in abbonamento, formula che dovrebbe aiutare a introdurre il suv presso il pubblico più giovane. Quel che sappiamo, al momento, dello stile è nel teaser dei mesi scorsi. Ci sarà un richiamo evidente alle soluzioni di EX90, in particolare nelle forme del posteriore e dei gruppi ottici.

1/14

Le ultime news video

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA