Statistiche web
24 November 2023

Porsche Panamera 2024: più potente e tecnologica

Look rivisto, sospensioni ancora più efficaci e motori più potenti per la terza generazione di Porsche Panamera, disponibile da marzo con prezzi che partono da 112.182 euro

1/2

Le dichiarazioni della Casa tedesca non lasciano dubbi sulle ambizioni della Panamera di terza generazione, che viene identificata come la berlina più dinamica del segmento. Merito soprattutto delle nuove sospensioni pneumatiche a doppia camera e doppia valvola in grado di assicurare una forbice ancora più ampia tra le due regolazioni estreme, ovvero quella concepita per assicurare il massimo comfort sullo sconnesso. Ma un ruolo molto importante viene recitato anche alle nuove varianti E-Hybrid, che assicurano migliori prestazioni associate a una maggiore autonomia.

Turbo E-Hybrid: 930 Nm di coppia

1/4

La versione Turbo E-Hybrid, disponibile già al lancio, associa il V8 biturbo di 4 litri ulteriormente potenziato che, in coppia con il motore elettrico di nuova concezione da 190 CV alloggiato nel cambio PDK a doppia frizione a 8 marce, assicura una potenza di sistema di 680 CV. Ma ancora più sorprendente è la coppia massima di 930 Nm, per non parlare delle prestazioni: da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi e 315 km/h di velocità massima. La capacità della batteria indica ora 25,9 kWh il tutto per un'autonomia in elettrico pure che può arrivare fino a 91 chilometri nel ciclo WLTP. L’adozione del nuovo caricabatterie in corrente alternata da 11 kW installato a bordo riduce invece il tempo di ricarica presso i punti di ricarica idonei a 2 ore e 39 minuti.

Panamera e Panamera 4 con il V6 di 2,9 litri

La gamma prevede comunque anche le versioni equipaggiate con il classico V6 turbo di 2,9 litri di cilindrata che, grazie all’ottimizzazione della pressione di sovralimentazione, della portata dell'iniezione e della fasatura dell'accensione, eroga 353 CV di potenza e 500 Nm di coppia massimo, corrispondenti a un incremento di 23 CV e 50 Nm rispetto al modello precedente. L’accelerazione da 0 a 100 km/h viene così coperta in 5,2 secondi, che scendono a 4,8” nel caso della versione 4 a trazione integrale. Che raggiunge però 270 km/h di velocità massima in luogo dei 272 km/h del modello a trazione posteriore.

Ancora più connessa

Lo smartphone è sempre più patre integrante della nostra quotidianità, ed è proprio per questo che per effettuare il long-in con il proprio Porsche ID personale è sufficiente scansionare il codice QR visualizzato nel sistema PCM. Apple CarPlay e Android Auto consentono così di collegare i dati dello smartphone e della vettura per migliorarne la fruibilità, ottimizzando il funzionamento delle funzioni digitali e garantendo una visione d'insieme più chiara. Funzioni come il climatizzatore, il massaggio dei sedili e l'illuminazione diffusa possono essere gestite direttamente tramite Apple CarPlay oppure facendo ricorso all'assistente vocale Siri.

Dotazioni ampliate

L’equipaggiamento di serie è più completo rispetto al modello precedente e include, per esempio, sospensioni pneumatiche a doppia camera e doppia valvola, proiettori a LED con tecnologia Matrix, il sistema ParkAssist, il selettore della modalità di guida sul volante, un alloggiamento refrigerato per lo smartphone con funzione di ricarica induttiva e un filtro per le polveri sottili ottimizzato con funzione di ricircolo automatico dell'aria supportata dal GPS. In prezzi partono dai 112.182 euro della Panamera, passando per i 116.431 euro della Panamera 4 a trazione integrale, mentre la Turbo E-Hybrid arriva a 198.632 euro. Le consegne in Europa inizieranno a marzo 2024.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA