Statistiche web
31 January 2024

Il futuro di Peugeot

La Casa del Leone ha fatto luce sui progetti da oggi fino al 2030. La parola d’ordine è elettrificazione, per poi arrivare alla totale eliminazione di cilindri e pistoni dai listini. Tra le novità anche l’introduzione di ChatGPT integrato nel sistema multimediale

Il marchio francese ha annunciato tutte le novità in programma per questo (ricco) 2024. In arrivo una gamma di nuovi modelli completamente elettrificati, affiancati da quelli 100% elettrici. Un’altra novità molto attesa, soprattutto dalle nuove generazioni, è l’arrivo di ChatGPT a bordo dei prossimi modelli. D’altronde, già l’anno scorso i vertici Peugeot avevano annunciato che tutti i modelli della gamma futura sarebbero stati elettrificati. Già dal 2025 tutti la gamma sarà disponibile anche in versione 100% elettrica. Non è un caso che nel corso di quest’anno è previsto il lancio della nuova e-5008 e della e-408. Il primo modello è un grande SUV a sette posti, il secondo è invece un SUV-coupé più compatto, ovviamente entrambi sono alimentati da una batteria. L’offensiva alla spina non si ferma certo qui: sono stati annunciati anche tre nuovi veicoli commerciali elettrici nonché una nuova, che resta ancora avvolta nel mistero, vettura a 7 posti. Se guardiamo ancora più lontano, la Casa del Leone si è posta come obbiettivo quello di vendere in Europa solo ed esclusivamente auto elettriche entro il 2030, cercando di diventare leader nell’universo a batteria.

Linda Jackson, CEO di Peugeot:

Oggi più che mai, un marchio come Peugeot deve contribuire a un mondo più responsabile e sostenibile per le generazioni future.

Siamo sulla buona strada per raggiungere il nostro obiettivo Carbon Net Zero, ma ci sono diversi modi per arrivarci. Sono convinta che la formazione sia una delle chiavi per un mondo più sostenibile ed è per questo che vogliamo dare il nostro contributo. Con il progetto E-Lion, Peugeot mobilita tutto il suo know-how tecnologico e la creatività dei suoi team per consentire a tutti i suoi clienti di accedere alla mobilità sostenibile. In qualità di leader, vogliamo spianare la strada. È un compito incredibilmente gratificante".

e-3008

La nuova e-3008 attualmente è il fiore all’occhiello della gamma elettrica Peugeot. È il primo modello del marchio basato sulla piattaforma STLA Medium di Stellantis, e vanta un’autonomia nel ciclo WLTP fino a 700 km, nella versione 2WD da 230 CV di potenza con batteria da 98 kWh.

Grazie all’iniziava “Peugeot Allure Care” la nuova e-3008 beneficerà di garanzia da record tra i marchi europei: 8 anni o 160 mila chilometri. Si tratta di un grosso incentivo a comprare un auto elettrica, soprattutto per i più scettici riguardo l’usura della batteria nel corso degli anni. Un’operazione che regala tranquillità per chi decide di acquistare una vettura del Leone a pile, si tratta di una copertura praticamente completa su ogni parte dell’auto. È anche un modo per fidelizzare la clientela quando si parla di manutenzione ordinaria, necessaria proprio come per i motori termici. La copertura Allure Care, infatti, si attiva in automatico per 2 anni (o 25.000 km) dopo ogni tagliando effettuato all’interno della rete ufficiale. Inoltre, parlando di batterie, Peugeot sta lavorando attivamente per raggiungere un economia circolare: si parla di batterie riparabili, riutilizzabili, e riciclabili, come recita il vademecum di Stellantis basata sulle quattro “R”: Rifabbricazione Riparazione - Riutilizzo e Riciclo.

Progetto E-Lion

Uno dei pilastri del progetto E-Lion ’è quello di mettere al centro dell’attenzione il cliente. Tra le novità del 2024 c’è l’introduzione, inizialmente solo su alcuni modelli, per poi toccare tutta la

gamma, di ChatGPT integrato nell’i-Cockpit. Per interagire con l’avanzato assistente vocale basterà pronunciare le parole “Ok Peugeot” e l’auto proprio come in un film di fantascienza sarà in grado di rispondere alle richieste dell’utente. Grazie all’Intelligenza artificiale il sistema sarà in grado di rispondere in modo molto più esaustivo e completo rispetto gli altri assistenti vocali a cui siamo stati abituati fino ad ora.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA