Statistiche web
di Andrea Brambilla
01 February 2024

Nuove BMW M4 Coupé e Cabrio: ecco come cambiano

Il fiore all’occhiello del reparto M di Bmw si rinnova: le nuove M4 sono più potenti, più veloci, più personalizzabili e più connesse. La produzione dei nuovi modelli inizierà a marzo in attesa di conoscere i listini ufficiali per il mercato italiano.

1/2

Piccoli ritocchi al trucco

Le nuove Bmw M4 possono essere riconosciute grazie al nuovo disegno delle prese d’aria anteriori e per le nuove luci diurne Led caratterizzate da due elementi verticali per lato. I fari mostrano un nuovo disegno, con sagoma a boomerang, e adottano di serie la tecnologia Led oppure Matrix caratterizzati da elementi interni blu. Il muscoloso lato B delle nuove M4, caratterizzato dagli immancabili quattro giganteschi tubi di scarico, mostra una fanaleria con tecnologia laser e firma luminosa 3D, molto simile a quella vista sulla M4 CSL. Nell’insieme sono solo piccoli dettagli a fare la differenza rispetto i modelli precedenti, le nuove M4 non sono state stravolte dal punto di vista estetico. Il filo conduttore del famigerato “doppio rene” all’anteriore continua: io personalmente mi sono abituato e mi piace perché è un dettaglio che riesce a dare personalità alle già sportivissime M4.

1/3

Nuovo volante e Curved Display

L’abitacolo è caratterizzato da un volante ridisegnato e tagliato nella parte inferiore, con la possibilità di essere rifinito anche in Alcantara. La plancia viene impreziosita dal nuovo BMW Curved Display composto da uno schermo da 12,3 pollici per la strumentazione e da uno da 14,9 pollici per l’infotainment, dotato di sistema operativo 8.5 con connettività ed assistenza più evoluti. Di serie su tutte le versioni c’è anche l'head-up display con grafiche personalizzate M. Nella console centrale, inoltre, sono previsti i comandi diretti per accedere rapidamente all'M Setup e all'M Mode. I sedili sono in pelle Merino ed elettrici di serie ma in opzione si possono montare anche quelli M Carbon più leggeri ed avvolgenti. Per quanto riguarda la versione a cielo aperto viene offerto di serie il sistema Air Collar per riscaldare il collo durante l'inverno, senza rinunciare al vento tra i capelli.

Tre step di potenza

Il conosciuto e collaudato motore tremila sei cilindri in linea Bmw TwinPower Turbo è il solo propulsore disponibile per le nuove M4 e viene declinato con tre diversi livelli di potenza. La versione d’accesso, se così possiamo definirla, è la variante con 480 CV, la trazione posteriore che viene abbinata ad un godurioso con cambio manuale a sei marce, una vera chicca per i puristi della guida. Lo step successivo è rappresentato dalla Competition equipaggiata con un velocissimo cambio automatico a 8 rapporti e ben 510 CV di potenza. Il top di gamma è la Competition xDrive, a trazione integrale, che arriva alla ragguardevole potenza di 530 CV e 650 Nm di coppia che garantiscono un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi (3,7 per la cabrio) e una velocità massima di 250 km/h. Per chi non ne avesse ancora abbastanza, acquistando il pacchetto opzionale M Driver's, la velocità massima viene innalzata fino a toccare i 290 km/h.

1/2

Sviluppata al Nürburgring

Per migliorare ulteriormente le dinamiche ed il piacere di guida, i collaudatori Bmw hanno testato le nuove M4 non soltanto su strada, ma anche nell’inferno verde del Nürburgring. La novità più interessante riguarda funzione M Traction Control, di serie sulla Competition, che nella guida in pista limiterà l'intervento dei controlli elettronici garantendo la migliore trazione possibile. La Bmw M4 da 480 CV calza cerchi in lega da 18 pollici sull’asse anteriore e da 19 al posteriore; la M4 Competition Coupé calza invece cerchi da 19 e 20 pollici così come la M4 Competition xDrive e tutte le Cabriolet.

1/3

Pacchetti opzionali dal sapore racing

Tra gli optional a listino c’è il pacchetto M Carbon che va ad impreziosire con il carbonio alcune parti della carrozzeria dell’auto. Per i più pistaioli è invece disponibile l'M Race Track: questo pacchetto include i freni carboceramici, i sedili M Carbon, e le finiture interne in carbonio. In questa configurazione si vanno a risparmiare ben 25 chilogrammi sulla bilancia. La lunga lista di optional non finisce certo qui: al momento dell’acquisto sarà possibile personalizzare ulteriormente la propria M4 grazie componenti Performance Parts, tra cui spiccano i cerchi di lega forgiati con fissaggio monodado e numerose altre finiture sia per gli esterni che per gli interni dell'auto.

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA