Statistiche web
09 February 2024

Mercedes CLE Cabriolet, arriverà in primavera

In vendita in primavera, la variante cabrio della CLE resta fedele alla capote in tela, che si apre in 20 secondi, anche in movimento fino a 60 km/h. Motori 2 litri a benzina e diesel rispettivamente da 197 e 204 CV

Dopo la coupé arriva in Italia anche la CLE Cabriolet, che è rimasta fedele alla capote in tela, offerta nei colori nero, rosso o grigio. La struttura multistrato è stata progettata per offrire il miglior comfort termico in tutte le stagioni, mentre le operazioni di apertura e chiusura avvengono in 20 secondi fino a una velocità di 60 km/h.

Aircap e Airscarf di serie

1/2

Per assicurare il massimo comfort nella guida a cielo aperto, CLE Cabrio viene offerta di serie con i sistemi Aircap e Airscarf. Il primo è composto da due elementi: un deflettore nella parte superiore della cornice del parabrezza che, estendendosi con la pressione di un pulsante, devia il flusso d’aria sopra la testa dei passeggeri, mentre il frangivento che si solleva in corrispondenza degli appoggiatesta posteriori è stato ottimizzato per ridurre le turbolenze nell’abitacolo. Non manca poi il sistema Airscarp, ormai un classico dei modelli scoperti di Casa Mercedes, genera un flusso d’aria calda verso il collo dei passeggeri in modo da rendere più confortevole la marcia open air in presenza di temperature basse.

Una pelle speciale per scaldarsi meno sotto il sole

1/2

Da segnalare anche la particolare pelle di rivestimento dei sedili, offerta a richiesta e dotata di uno speciale trattamento in grado di ridurre fino a 12 gradi il riscaldamento sotto i raggi del sole. I sedili anteriori, specifici per la CLE, integrano inoltre altoparlanti integrati negli appoggiatesta in combinazione con l’impianto audio surround 3D Burmester offerto a richiesta.

Vano bagagli dalla capacità variabile

Caratterizzata da una lunghezza di 4,85 metri e dal passo di 2,865 metri, la nuova cabrio della Stella a tre punte offre un discreto spazio anche per i passeggeri posteriori, mentre la capacità del vano bagagli cambia in funzione della posizione della capote: quando è chiusa di ha infatti a disposizione un volume di 385 litri, che si riduce a 295 litri a capote ripiegata all’interno del bagagliaio. Abbattendo gli schienali dei sedili posteriori, anche in modo frazionato (60:40) è possibile inoltre disporre di un vano più ampio, pur sempre nei limiti di un’altezza piuttosto ridotta.

Stessa plancia della Classe C

La stretta parentela con la Classe C emerge osservando la plancia, caratterizzata dal display della strumentazione completamente digitale da 12,3 pollici (21,3 cm), oltre che dal monitor centrale da 11,9 pollici (30,2 cm) in formato verticale che gestisce l'ultima evoluzione del sistema multimediale MBUX integrato dall’intelligenza artificiale. Così sarà sufficiente pronunciare la frase: "Giornata fredda" per attivare il riscaldamento dei sedili, oppure "Serata galante" per riprodurre musica romantica e far diventare rosa l’illuminazione ambientale.

Benzina o turbodiesel

Al lancio, le motorizzazioni previste per il mercato europeo sono due, entrambe 4 cilindri di 2 litri, con quella a gasolio accreditata di una potenza massima di 197 CV e di un picco di coppia di 440 Nm, oltre al boost del motore elettrico del sistema mild-hybrid, che garantisce un surplus di 23 CV e 205 Nm. Il motore diesel è associato unicamente alla trazione posteriore, mentre il 2 litri a benzina da 204 CV e 320 Nm di coppia è offerto anche in abbinamento alla trazione integrale 4Matic

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA