Statistiche web
di Andrea Brambilla
30 January 2024

Ecco la BYD Seal U, l’anti Tesla Model Y

Si chiama Seal U l'anti Tesla secondo il costruttore cinese BYD. Autonomia di 420 e 500 km a seconda della capacità della batteria, disponibile in "formato" 71,8 o 87 kWh

1/2

BYD aggiunge un ulteriore tassello alla sua offensiva europea. Si chiama Seal U è non è un modello qualsiasi: il suo obbiettivo è quello togliere l’egemonia del segmento alla Tesla Model Y, l’auto più venduta al mondo nel 2023. Pochi sapranno che, nonostante i risultati “monstre” ottenuti dalla Casa di Elon Musk, dall’anno scorso BYD è il primo Costruttore al mondo di auto elettriche, avendo superato proprio l’acerrimo rivale Tesla. Build Your Dream ha la grande forza di essere l’unico fornitore di sé stesso: tutto viene progettato e costruito all’interno delle proprie fabbriche, tutto ad esclusione degli pneumatici. Pensate che da quest’anno la Casa cinese ha una sua nave cargo, la BYD Explorer NO.1, utilizzata per consegnare macchine in tutto il mondo. Grandi investimenti che portano ad abbattere notevolmente i costi di produzione, a tutto vantaggio dei consumatori.

Elegante e semplice

1/3

BYD Seal U è un SUV di segmento D lungo 4,70 metri, largo 1,89 metri e con un passo di 2,76 metri a garanzia di tanto spazio a bordo. Si tratta di un modello che non mostra scelte stilistiche particolarmente audaci: il design è moderno e soprattutto “pulito”. Per fare breccia nel cuore degli automobilisti europei BYD punta decisamente sull’eleganza e sobrietà rispetto ad altri competitor molto più “estremi” nello stile. La garanzia di qualità ed armonia è data da Wolfgang Egger, capo centro stile BYD, che in passato ha diretto quelli di Alfa Romeo, Audi e Lamborghini.

1/3

L’arredamento dell’abitacolo è stato invece disegnato da Michele Jauch Paganetti, ex responsabile dell’interior design di Mercedes. Un ulteriore dettaglio che va confermare quanto BYD stia investendo a tuttotondo per costruire auto che facciano concorrenza anche ai più blasonati colossi tedeschi. Sia dentro che fuori i modelli BYD vogliono diventare il manifesto del nuovo made in Cina: alta qualità e prezzi competitivi per vetture pensate per l’Europa.

Chi siede al posto di guida può fare affidamento su cruscotto digitale da 12,3 pollici: molto chiaro nella lettura ma ha poche possibilità di personalizzazione. Al centro della plancia trova spazio invece il grande monitor rotante da 12,8 o 15,6 pollici con cui è possibile interagire con il sofisticato e veloce sistema d’infotainment. Nella parte anteriore sono posizionati diversi vani portaoggetti oltre a due piastre per la ricarica a induzione dello smartphone. I passeggeri seduti dietro beneficiano del pavimento piatto, del passo lungo con tanto spazio per gambe e testa e di altre due prese per la ricarica tramite porta USB. Per quanto riguarda la tecnologia di bordo c’è di tutto e di più: connessione 4G, Apple CarPlay e Android Auto, aggiornamenti over-the-air e comandi vocali “Hi, BYD!”.

Mid o Long Range

A disposizione dei clienti della BYD Seal U ci sono due pacchi batterie: da 71,8 kWh e 420 km di autonomia per la versione Comfort, oppure da 87 kWh e 500 km di autonomia per la Design. Entrambi i powertrain garantiscono uno scatto da 0-100 km/h in 9,3 secondi. Inutile dirlo, anche le batterie con tecnologia Blade sono prodotte internamente da BYD. Batterie che possono essere ricaricate in corrente alternata a 11 kW oppure con corrente continua a 115 kW (140 kW per la versione da 87 kWh) che permette di passare dal 30 all’80% di carica in meno di mezz’ora. Entrambe le versioni sono spinte da un motore elettrico con 218 CV e 330 Nm di coppia (310 per la Comfort) che integra l’unità di controllo del veicolo, la gestione della batteria, l’unità di distribuzione dell’energia, il motore di trazione e il suo controller, la trasmissione, il convertitore corrente alternata-continua e il caricatore di bordo.

BYD Seal U sarà in vendita in Europa da febbraio 2024 al costo di 41.990 euro per la entry level Comfort, che beneficerà degli incentivi, e di 44.990 euro per la top di gamma Design, in entrambi i casi la garanzia è di 8 anni o 200.000 km sulle batterie (fino al 70% della capacità e di 8 anni o 150.000 km sul motore elettrico. Prezzi molto vicini a quelli di Tesla Model Y, ma la BYD Seal U sarà veramente all’altezza di questo paragone? Aspettiamo di provarla su strada e capire come si comportano anche le funzioni di guida autonoma, e poi daremo il nostro verdetto!

Le ultime news video

© RIPRODUZIONE RISERVATA