Volkswagen UP! GTI: piccola peste

20 maggio 2017
a cura di Redazione Automobilismo
  • Salva
  • Condividi
  • 1/7
    La nuova generazione della piccola sportiva tedesca adotta un tre cilindri 1.0 TSI da 115 Cv. Pesante meno di 1.000 kg, scatta da 0 a 100 km/h in 8,8 secondi. In concessionaria nel 2018.

    Assetto ribassato di 15 mm

    Come accadde nel 2015 alla “sorella maggiore” Golf GTI Clubsport, così la concept che anticipa la nuova Volkswagen UP! GTI debutta in occasione del Wörthersee, il più grande raduno tuning dedicato alle vetture del Gruppo VW. Sotto il cofano della piccola peste di Wolfsburg pulsa il noto tre cilindri 1.0 TSI, turbo a iniezione diretta della benzina, già utilizzato all’interno della gamma VW e portato a 115 Cv e 230 Nm di coppia. Un’unità che, abbinata alla trasmissione manuale a 6 rapporti – una novità per la city car tedesca – consente di scattare da 0 a 100 km/h in 8,8 secondi e raggiungere una velocità massima di 197 km/h complice il peso contenuto in 997 kg. All’assetto ribassato di 15 mm rispetto alle UP! standard si accompagnano i cerchi in lega da 17 pollici dal design dedicato, un inedito spoiler al lunotto e lo scarico corredato di un sistema elettronico per migliorarne il sound. Specifici i paraurti sportivi, la mascherina a nido d’ape con un evocativo profilo rosso, le calotte dei retrovisori laterali in nero lucido e, in abitacolo, il volante con la parte inferiore della corona piatta. Attesa nelle concessionarie a inizio 2018, la UP! GTI condivide con il resto della famiglia sportiva VW i rivestimenti dei sedili a scacchi tipo tartan.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta