Techrules Ren: la turbina dà la scossa

16 maggio 2017
a cura di Redazione Automobilismo
  • Salva
  • Condividi
  • 1/7
    Disegnata da Giugiaro, la supercar elettrica cinese può contare sulla ricarica a turbina delle batterie e sulle 4WD a gestione elettronica. I motori a zero emissioni erogano 1.305 Cv.

    Turbina aerospaziale e celle da 25 kWh

    Debutterà a Villa d’Este l’ultima creazione della cinese Techrules, votata a rivoluzionare la propulsione elettrica grazie alla ricarica a turbina delle batterie. La nuova supercar Ren, disegnata da Giugiaro, si affida alla tecnologia TREV (Turbine Recharging Electric Vehicle), vale a dire a un sistema ibrido – o meglio elettrico ad autonomia estesa, con il motore termico deputato alla sola ricarica delle celle – forte di una micro turbina di derivazione aerospaziale che muove il generatore destinato al riempimento degli accumulatori che alimentano i motori elettrici. La turbina, nel dettaglio, ricarica completamente gli accumulatori da 25 kWh in solo 40 minuti, mentre i motori elettrici portano in dote le 4WD a gestione elettronica ed erogano 1.305 Cv. Una potenza da capogiro, specie considerando l’autonomia dichiarata di 1.170 km a fronte di un serbatoio del gasolio da 80 litri. Tutt’altro che scontato il design, dato che il layout modulare permette di configurare l’auto con uno, due o tre cupolini in policarbonato, mentre gli interni si avvalgono di rivestimenti in pelle e Alcantara. Completano la dotazione tecnica plus quali la monoscocca in carbonio, l’aerodinamica attiva, i freni carboceramici e le sospensioni a triangoli sovrapposti con ammortizzatori regolabili KW. Prime consegne nel 2018.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta