Porsche 911 GT3, si migliora al Ring

8 maggio 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Porsche 911 GT3, si migliora al Ring
La nuova supercar Porsche abbassa di oltre 12 secondi il tempo fatto registrare al Nürburgring dalla precedente generazione, facendo meglio persino dell’estrema GT3 RS

Giro record con il cambio a doppia frizione

7’12”7, ecco il tempo fatto registrare al Nürburgring dalla nuova Porsche 911 GT3. Un risultato inferiore di ben 12,3 secondi alla precedente generazione e ancor più eclatante qualora si consideri che l’estrema GT3 RS del 2015, forte anch’essa di 500 cv, non è andata oltre i 7’20”. Proprio dalla RS, del resto, derivano parte dei contenuti tecnici della GT3 MY17. A iniziare dal motore 6 cilindri boxer di 4,0 litri – in passato di 3,8 litri – a iniezione diretta della benzina, forte di 500 cv – contro i 475 cv della precedente generazione – di 460 Nm di coppia e abbinato a un classico cambio manuale a 6 rapporti oppure alla trasmissione a doppia frizione PDK a 7 marce. PDK che, nello specifico, è stato protagonista del giro record lungo la Nordschleife insieme alle coperture ultra high performance Michelin Pilot Sport Cup2 e all’aerodinamica affinata rispetto al passato, specie per quanto concerne il sottoscocca, ora integralmente carenato. Plus tecnici cui si aggiungono il differenziale autobloccante, i supporti motore attivi, la tecnologia Torque Vectoring – che consente di ripartire i Nm tra le ruote posteriori – e la sterzatura integrale. Un “pacchetto” decisamente performante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta