Nuova Opel Astra, le nostre prime impressioni

3 gennaio 2015
  • Salva
  • Condividi
  • 1/22
    Più leggera e ricca di accessori hi-tech, non delude per agilità e soddisfa per tenuta di strada e sicurezza. Prestazioni brillanti con il motore sovralimentato a benzina di 1,4 litri e 150 Cv...

    Nuova opel astra, le nostre prime impressioni

    Forse è l' Astra più ambiziosa di sempre. Con un ripensamento complessivo di ogni elemento e con l'uso esteso di materiali più pregiati, tanto che il 75% della scocca è realizzata con acciai ad altissima resistenza, la nuova arrivata fa segnare fino a 200 kg in meno. Inoltre è più bassa di 2,5 cm e più corta di 5 cm per aumentare il tasso di dinamismo. La gamma dei motori parte dal collaudato 1.4 a benzina da 101 Cv, ma gli altri sono di progettazione recentissima, tutti turbo e ad iniezione diretta. A benzina ci sono il tre cilindri 1.0 da 105 Cv e il 1.4 da 150 Cv, mentre i diesel sono i 1.6 da 95, 110 o 136 Cv. Quanto ai cambi, oltre ai manuali si potranno richiedere un robotizzato a cinque rapporti per il 1000 Turbo, con un supplemento di 700 euro e un automatico a sei marce, 1.500 euro in più, solo per la versione a gasolio più potente.

    La tecnologia diventa, poi, un elemento di stile nelle luci che ora sono più sottili e a led di serie posteriormente, mentre optional a 1.300 euro ci sono quelle anteriori a matrice “intelligente”. A bordo la posizione di guida della Opel Astra è bassa e allungata, belli e comodi i sedili con seduta allungabile, quello del guidatore ha la regolazione lombare elettrica, mentre il divano si caratterizza per l'imbottitura sottile. Bene anche lo spazio in larghezza, per la testa e per le ginocchia.

    Passando al bagagliaio, buona la finitura, mentre la capacità è 370 litri che diventano 1.210 abbassando il divano. Alla guida l’Astra si è dimostrata pronta e precisa nei cambi di traiettoria, mentre in curva mette in mostra un'aderenza elevata e si corica poco. Valida, infine, la stabilità anche nelle frenate al limite. Il nuovo 1.4 da 150 Cv lavora regolare sia a 1.500 giri come al regime massimo di 6.200 e riprende sempre con prontezza e vigore. Interessanti le prestazioni dichiarate: da 0-100 km/h in 8,3 secondi e 215 km/h di velocità massima.

    Tutte le nuove Opel Astra, inclusa la "base" disponibile con il 1.4 a benzina da 101 Cv al prezzo d'attacco di 17.600 euro hanno di serie i retrovisori a regolazione elettrica e sbrinabili, le luci diurne a led, sei air bag e il climatizzatore.

    L’allestimento Elective aggiunge la mascherina cromata, il clima bizona, il sistema multimediale di 7" Intellilink, gli alzacristalli elettrici anche dietro e le luci e i tergi automatici. Infine, il livello Innovation ha i cerchi in lega da 17", i retrovisori ripiegabili elettricamente, i fendinebbia, i sedili sportivi, il navigatore con schermo tattile di 8" e la telecamera Opel Eye, Cv. Inoltre per la fase di lancio Opel propone per la nuova Astra uno sconto di 2.500 euro, ai quali se ne potranno sommare altri 1.000 euro su tutti gli optional. Da segnalare, infine, che la versione wagon ribattezzata Sports Tourer arriverà a marzo del 2016 e sarà disponibile con gli stessi motori oltre che gli analoghi allestimenti della berlina, ma costerà solo 1.000 euro in più.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta