ANTEPRIME: La nuova Mazda6 MY2017 in 60 foto e 6 video

7 settembre 2016
  • Salva
  • Condividi
  • 1/63
    Sulla rinnovata Mazda6, disponibile in veste berlina e Wagon, debutta il nuovo G-Vectoring Control...

    MOTORI

    La Casa giapponese rinnova la Mazda6 berlina e wagon con il MY 2017. Tra le novità troviamo l' inedito G-Vectoring Control (scopri come funziona) che aggiunge un nuovo livello di piacere alla guida e motori motori diesel SKYACTIV-D rivisti che integrano  nuovi sistemi in grado di fornire una migliore reattività e ridurre il rumore del motore. All'interno troviamo  nuovi e migliori display,  un volante ridisegnato e di un abitacolo nel complesso più silenzioso. 

    G-Vectoring Control: 


     

    MOTORI
    La Mazda6 2017 offre una scelta di tre motori SKYACTIV a benzina e due diesel abbinati a un cambio automatico o manuale. 
    La Mazda6 è disponibile in due motori diesel SKYACTIV-D da 2,2 litri (150 CV & 175 CV) e tre motori a benzina (due per il mercato italiano): lo SKYACTIV-G 2,0 con 145 CV (nd. in Italia) o 165 CV, e lo SKYACTIV-G 2,5 da 192 CV.  

    La maggior parte delle combinazioni integrano la tecnologia i-ELOOP, l’innovativo sistema di rigenerazione ’ dell’energia in frenata, mentre la tecnologia i-stop di spegnimento al minimo è di serie su tutti i motori. Le station wagon a gasolio sono anche disponibili con il sistema di nuova generazione a trazione integrale i-Activ AWD.


    TD 2.2
    Il motore SKYACTIV-D diesel common-rail da 2,2 litri si caratterizza per tre nuovi sistemi in grado di aumentare la reattività e ridurre la rumorosità meccanica.

    - Il controllo ad alta precisione della sovralimentazione migliora il controllo della pressione e consente regolazioni più precise della quantità di iniezione di carburante per affinare la risposta all’input dell’acceleratore
    - Il Natural Sound Smoother si avvale di un smorzatore dinamico posizionato nella parte cava dello spinotto di ogni pistone per attenuare il battito del diesel nella banda dei 3,5 kHz, nella quale il rumore del motore è particolarmente percepito dai passeggeri
    - Il sistema di controllo delle frequenze dei suoni naturali elimina le altre tre bande critiche di frequenza (1,3 kHz, 1,7k Hz e 2,5 kHz), nelle quali i componenti dei motori diesel di solito vibrano più rumorosamente, variando la fasatura del motore per neutralizzare le onde di pressione.

    Altre caratteristiche del modello SKYACTIV-D 2,2 includono:
    - Rapporto di compressione 14:1 e doppio turbocompressore
    - Entrambe le varianti di potenza includono un albero di equilibratura per ridurre le vibrazioni
    -i-ELOOP di serie su tutte le combinazioni motore/cambio (escluso SKYACTIV-G 2.0 165 CV)

     

    Due gli step di potenza:
    -  110 kW/150 CV a 4.500 giri/min. e 380 Nm a 1.800-2.600 giri/min.
    -  129 kW/175 CV a 4.500 giri/min. e 420 Nm a 2.000 giri/min.
     

    Il motore SKYACTIV-G a benzina a iniezione diretta da 2,0 litri include invece:
    -  Rapporto di compressione 14:1 e due varianti di potenza (una sola per il mercato italiano)
    - Un collettore di scarico 4-2-1 appositamente studiato e proprietà di nebulizzazione del carburante migliorate che, tra le altre cose, contribuiscono a risolvere i problemi dati da un rapport di compressione così elevato

    Potenza:
    - 107 kW/145 CV a 6.000 giri/min. e 210 Nm a 4.000 giri/min. (non disponibile in Italia)
    -121 kW/165 CV a 6.000 giri/min. e 210 Nm a 4.000 giri/min.

    Il motore SKYACTIV-G a benzina a iniezione diretta da 2,5 litri include invece un rapporto di compressione 13:1 estremamente alto e l' i-ELOOP di serie. Eroga 141 kW/192 CV a 5.700 giri/min. e 256 Nm a 3.250 giri/min.

     

    Il cambio automatico a sei marce SKYACTIV-Drive  offre la possibilità di passare alla modalità “sport” premendo semplicemente un interruttore a fianco del cambio al fine di ottenere una maggiore reattività lineare grazie a risposte più veloci nelle scalate e a una coppia maggiore in risposta diretta alla pressione sul pedale dell’acceleratore

     

    Cambio manuale a sei marce SKYACTIV-MT include una architettura compatta e leggera e una Leva corta del cambio con la fluidità del comando rapido della Mazda MX-5.

    Qui una tabella riassuntiva, nelle pagine successive gli interni e i video...

     

    Motore

    Trasmissione

    0-100km/h (sec.)

    Vel max (km/h)

     

    Consumo (l/100km)

    Emissioni

    di CO2 (g/km)

    SKYACTIV-G 2.0 (145 CV)

    (nd. per il mercato italiano)

    Manuale

    a sei marce

    9.5

    208

    5.5

    129

    Automatico

    a sei marce

    10.5

    207

    6.0

    139

    SKYACTIV-G 2.0 (165 CV)

    Manuale

    a sei marce

    9.1

    216

    5.9

    135

    Automatico

    a sei marce

    (nd. per il

    mercato italiano)

    10.1

    209

    5.9

    135

    SKYACTIV-G 2.5

    (192 CV)

    Automatico

    a sei marce

    7.8

    223

     

    6.3

    148

    SKYACTIV-D 2.2 (150 CV)

    Manuale

    a sei marce2

    9.1

    210

    3.93

    1043

    Automatico

    a sei marce

    9.8

    204

    4.8

    127

    SKYACTIV-D 2.2 (175 CV)

    Manuale

    a sei marce

    7.9

    223

    4.5

    119

    Automatico

    a sei marce

    8.4

    216

    4.8

    127

     

    VIDEO







    INTERNI

    Mazda ha lasciato invariati gli esterni a seguito della rinnovazione effettuata nel 2015. Sarà proposta in Soul Red e in altre sette colo­razioni: Sonic Silver, Titanium Flash, Blue Reflex, Deep Crystal Blue, Jet Black, Snowflake White Pearl e Arctic White.All’interno, tuttavia, sono stati effettuati diversi miglioramenti che mirano a rendere migliore l’esperienza di guida, nell’ottica dell’orientamento verso un merca­to più alto della Mazda6.


    Nel modello 2017, ad esempio, il pannello degli strumenti, quello degli interruttori sulle portiere e del cambio sono rifiniti con una finitura metallica, così come rivesti­menti cromati sono applicati al cassettino e al bracciolo centrale posteriore. Inoltre, sono stati aggiunti spot di lettura con luci a LED posizionati sul tettuccio per illuminare l’area della console posta sul pianale. 


    Anche il volante è stato modificato nella forma, posizione dei bottoni ed allo stesso tempo le tasche nello schienale dei sedili anteriori sono state cambiate per rispec­chiare la qualità migliore ed evitare segni visibili di usura.

    Il sedile del conducente presenta ampie possibilità di regolazione permettendo di impostare qual¬siasi posizione desiderata. Questa serie di impostazioni può essere memorizzata, oggi anche con i parametri corrispondenti relativi all’angolo, la luminosità e le impostazioni di contenuto dell’Active Driving Display.

    La manopola al centro della console permette di operare le funzioni di infotainment tramite il display touchscreen TFT di 7 pollici. Da qui gli occupanti possono accedere in tutta sicurezza a MZD Connect, il sistema di connettività per smartphone di Mazda.

    Completano le dotazioni in termini di comfort una serie di equipaggiamenti, tra cui i sedili riscaldati anteriori

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta